Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Commissioni esaminatrici

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Terzo settore

Regole sulle commissioni d'esame relative a qualifiche e diplomi professionali dell’istruzione e formazione professionale e alle qualifiche regionali.

 

Aggiornamento 16 maggio 2022

Progetto di efficientamento organizzativo delle commissioni esaminatrici

Per richiedere l'individuazione dell'esperto della formazione (in sostituzione dell'esperto del mondo del lavoro) alla Regione Piemonte utilizzare l'apposito modulo

Con DGR 12/02/2021 n. 3-2858, la Regione Piemonte ha approvato il Progetto triennale di efficientamento organizzativo (2021-23) che prevede l'affidamento agli enti gestori dei corsi delle attività di supporto alla convocazione delle commissioni d’esame, fermo restando la nomina in capo alla Regione Piemonte, ai sensi della l. r. 22/09, art. 59.

La prima fase  del progetto, realizzata per gli esami dell'anno 2021  ha previsto l'individuazione dei Presidenti a cura degli enti gestori dei corsi, concludendosi senza criticità, come rilevato dal monitoraggio regionale effettuato.

La seconda fase del progetto prende avvio a partire dagli esami dell'anno 2022 e prevede che gli Enti gestori curino:

- l'individuazione del Presidente e dell'esperto del mondo del lavoro;

- la convocazione della commissione d'esame.

A tal fine gli Enti gestori sono nominati responsabili esterni del trattamento dei dati.

Il progetto riguarda le commissioni d'esame di tutti i corsi di formazione professionale tranne quelle relative a:

- esami dei corsi di formazione regolamentata;

- esami di qualifica erogati in regime di sussidiarietà dagli istituti Professionali;

Aggiornamento 6 dicembre 2021

Con D.D. n. 696 del 25.11.2021  la Regione Piemonte ha ripristinato le modalità ordinarie di erogazione degli esami finali relativi alla formazione non regolamentata a partire dal 1° gennaio 2022.

Da tale data per gli esami finali dei corsi di formazione professionale non regolamentati da norme di settore, finanziati o riconosciuti dalla Direzione Formazione e Lavoro o per le attività residuali da Città Metropolitana di Torino, torneranno ad essere utilizzate le Prove Standard e la commissione d'esame sarà composta secondo la normativa regionale ordinaria, ai sensi della D.G.R. 31 -2441 del 27.07.2021.

Per i corsi di formazione regolamentata dalle leggi nazionali o regionali, in ragione della spendibilità della certificazione finale su tutto il territorio nazionale,  sono previste apposite disposizioni stabilite dagli accordi tra Regioni, sulle prove finali, sulla composizione delle commissioni esaminatrici, nonché sulla possibilità di individuare un periodo transitorio per erogare l'esame a distanza.

Pertanto, per gli esami finali dei corsi di formazione regolamentata, restano in vigore le disposizioni della D.D. 152/2020 e 450/2020 per un periodo transitorio come specificato nella D.D. 696/2021.

 

Dipendenti di enti pubblici nominati nelle commissioni d'esame - Autorizzazione dell'amministrazione di appartenenza

I dipendenti pubblici non possono svolgere incarichi retribuiti che non siano conferiti o previamente autorizzati dall'Amministrazione di appartenenza, come previsto dall'art. 53 del Dlgs. 165/2001 e s.m.i.

- Adempimenti a carico dell'ente che convoca la commissione e adempimenti a carico del dipendente

 

1. Dipendenti della Regione Piemonte

La partecipazione dei dipendenti della Regione Piemonte alle commissioni d'esame è regolamentata dalla D.G.R. 22/02/2016 n. 27-2947 (LINK http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2016/09/siste/00000114.htm)

  • Autorizzazione

I dipendenti della Regione Piemonte, iscritti negli elenchi regionali dei Presidenti e degli Esperti del mondo del lavoro, si intendono autorizzati dalla propria amministrazione a svolgere la funzione di Presidenti e di Esperti nelle commissioni d'esame a condizione che vengano rispettati i seguenti adempimenti.

  • Adempimenti a carico dell' Ente che convoca la commissione

L'Ente che convoca la commissione esaminatrice deve inoltrare il modulo di convocazione del Presidente incaricato e il calendario esami alla Direzione della Giunta Regionale- Settore Stato Giuridico, Ordinamento e Formazione del Personale, al seguente indirizzo:

salvatrice.fraglica@regione.piemonte.it

  • Adempimenti a carico dipendente

I dipendenti convocati in esame, appena ricevuta la convocazione, devono inoltare alla propria amministrazione comunicazione sottoscritta dell'incarico proposto (modello assunzione incarico esterno WORD ) e il "nulla osta rispetto all'attività di servizio" firmato dal dirigente responsabile della struttura di appartenenza (modello commissioni WORD).

I moduli devono essere trasmessi all'indirizzo: gestionegiuridica@regione.piemonte.it

2. Dipendenti del Consiglio Regionale del Piemonte

Per i dipendenti del Consiglio Regionale, la partecipazione alle commissioni d'esame è subordinata  all'autorizzazione dell'amministrazione di appartenenza, documento che il dipendente dovrà acquisire e consegnare all'agenzia formativa  che erogherà il compenso.

3. Dipendenti della Città metropolitana di Torino

La partecipazione dei dipendenti della Città metropolitana di Torino alle commissioni d'esame è regolamentata dalla Disposizione organizzativa prot. n. 70796/2021 

  • Autorizzazione

I dipendenti della Città metropolitana, iscritti negli elenchi regionali dei Presidenti e degli Esperti del mondo del lavoro, si intendono autorizzati dalla propria amministrazione a svolgere la funzione di Presidenti e/o dell' Esperto nelle commissioni d'esame a condizione che vengano rispettati i seguenti adempimenti.

  • Adempimenti Ente che convoca la commissione

L'Ente che convoca la commissione esaminatrice deve inoltrare il modulo di convocazione del Presidente e/o dell' Esperto incaricato e il calendario degli esami alla CMTO - Direzione Risorse Umane - al seguente indirizzo:

risorse_umane@cittametropolitana.torino.it

  • Adempienti dipendente incaricato

I dipendenti convocati in esame, appena ricevuta la nomina, devono comunicare alla propria amministrazione l'oggetto dell'incarico, il calendario d'esame e il compenso lordo presunto, utilizzando l'apposita Modulistica dipendenti Città metropolitana di Torino ( Modulo incarico commissioni CM 2021 WORD)

4. Dipendenti delle Province Piemontesi

- Provincia di Biella

La partecipazione dei dipendenti della  Provincia di Biella alle commissioni d'esame è regolamentata dal Provvedimento n. 15  del 24/06/2021

  • Autorizzazione

I dipendenti della Provincia di Biella, iscritti negli elenchi regionali dei Presidenti e degli Esperti del mondo del lavoro, si intendono autorizzati dalla propria amministrazione a svolgere la funzione di Presidenti nelle commissioni d'esame a condizione che vengano rispettati i seguenti adempimenti.

  • Adempimenti a carico dell' Ente che convoca la commissione

L'Ente che convoca la commissione esaminatrice deve inoltrare il modulo di convocazione del Presidente e/o dell' Esperto incaricato e il calendario degli esami al servizio personale della Provincia all' indirizzo:  personale@provincia.biella.it

  • Adempimenti a carico dipendente

I dipendenti convocati in esame, appena ricevuta la convocazione, devono inoltrare alla propria amministrazione l'oggetto dell'incarico, il calendario d'esame e i compenso lordo presunto, utilizzando l'apposita modulistica.

- Altre Province

Per i dipendenti di tutte le altre Province,  la partecipazione alle commissioni d'esame è subordinata all'autorizzazione dell'amministrazione di appartenenza, documento che il dipendente dovrà acquisire e consegnare all'agenzia formativa che erogherà il compenso.

5. Dipendenti di altre amministrazioni

La partecipazione alle commissioni d'esame è subordinata all'autorizzazione dell'amministrazione di appartenenza, documento che il dipendente dovrà acquisire e consegnare all'agenzia formativa  che erogherà il compenso

 

Adempimenti a carico delle agenzie formative: Anagrafe delle prestazioni di cui all'articolo 24 della Legge 421/91

Le agenzie formative sono tenute a conservare tutta la documentazione inerente la commissione d'esame ed in particolare, nel caso di componenti della commissione d'esame dipendenti di enti pubblici, le autorizzazioni delle amministrazioni di appartenenza, anche ai fini della liquidazione del gettone, ove previsto.

Inoltre, le agenzie nel quadro degli adempimenti connessi all'istituzione dell' "Anagrafe delle prestazioni" di cui all'art. 24 della l. 421/91, in quanto soggetti che erogano compensi a dipendenti pubblici, devono comunicare alle amministrazioni di appartenenza l'ammontare dei compensi corrisposti entro 15 giorni dall'erogazione, come previsto dalla Legge 190/12.

 

Dichiarazione sostitutiva di notorietà relativa alle incompatibilità 

Tutti i presidenti di commissione d'esame sono tenuti a compilare e firmare la "Dichiarazione sostitutiva di notorietà (art. 47 D.P.R. 445/2000) ai fini dell’assunzione di incarico di Presidente/Commissario nelle commissioni d’esame dei corsi di Formazione Professionale" ( PDF MODELLO INCOMPATIBILITA')

Nel 2011 la Regione Piemonte ha introdotto una nuova disciplina delle commissioni esaminatrici che ha ridotto il numero dei componenti definendone il ruolo e i compensi.

Le commissioni esaminatrici sono nominate da:

  • Regione Piemonte in esito a corsi finanziati o autorizzati dalla Regione;

  • Città Metropolitana di Torino in esito a corsi finanziati o autorizzati dalla Città Metropolitana di Torino.

La commissione per i casi generali - non disciplinati da norme di settore - è composta da 3 persone:

  • un presidente;

  • un esperto del mondo del lavoro;

  • un esperto della formazione.

Il presidente e l’esperto del mondo del lavoro sono nominati a partire da un elenco pubblico costituito e gestito dalla Regione.

L’elenco dei presidenti è stato istituito nel 2013 ed è attualmente chiuso. (Per consultare l’elenco vedi ALLEGATI)

L’elenco degli esperti del mondo del lavoro è stato aggiornato, con l’integrazione annuale di nuovi candidati idonei ed è attualmente chiuso.

In caso di apertura di un nuovo avviso per i Presidenti e per gli esperti del mondo del lavoro, sarà data tempestiva comunicazione su questa pagina.

L’esperto della formazione è individuato all'interno dell'ente presso cui hanno sede gli esami.

E’ prevista una normativa specifica che amplia il numero dei componenti della commissione relativa a:

  • professioni regolamentate in cui è la norma a specificare quali figure sono richieste nella commissione

  • nomina delle commissioni d’esame in esito a percorsi IFTS.

 

Contatti

Riferimento
Teresa Valentino - Patrizia Schifino
Telefono
011 432 3158
015 8551533
Email
commissioniesamefp@regione.piemonte.it