Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Mobilità all'estero: che cosa è e come funziona

Rivolto a
Cittadini
Imprese e liberi professionisti

La Regione finanzia, con risorse del Fondo Sociale Europeo, tirocini, visite di studio e corsi di formazione nei Paesi dell’Unione Europea, realizzati da agenzie formative e soggetti accreditati per i servizi al lavoro

La mobilità all’estero è uno strumento per incrementare le proprie possibilità di occupazione e potenziare la propria consapevolezza interculturale, il proprio sviluppo personale, la creatività e la cittadinanza attiva.

La Regione Piemonte  promuove azioni di mobilità attraverso apposite Direttive con l’obiettivo di:

  • disciplinare l’attuazione e il finanziamento della mobilità a fini formativi

  • migliorare la conoscenza delle lingue straniere

  • sviluppare la condivisione delle opportunità di formazione e di lavoro e favorire il miglioramento di competenze settoriali

 

 

I TIROCINI TRANSNAZIONALI

I tirocini approvati, che possono durare da 1 a 6 mesi circa, sono rivolti a giovani disoccupati o inoccupati dai 18 ai 35 anni domiciliati in Piemonte e si svolgeranno prevalentemente in Spagna, Malta, Germania, Francia e Regno Unito. I giovani saranno impiegati nei settori turistico-alberghiero, ristorazione, servizi amministrativi, comunicazione e marketing.

Per tutti gli interventi di tirocinio finanziati, gli enti provvederanno a offrire una formazione linguistica, eventualmente anche online, in Italia prima della partenza per l’estero o all’estero prima dell’avvio del tirocinio o durante il suo svolgimento.

I CORSI DI FORMAZIONE TRANSNAZIONALI

I corsi di formazione transnazionale, previsti in Francia, Germania e Romania, si rivolgono a giovani dai 16 ai 29 anni che frequentano (o hanno frequentato) un corso di formazione professionale in Piemonte concluso da non più di 2 anni. Gli ambiti professionali variano dalla pasticceria alla meccatronica all’internazionalizzazione delle imprese.

LE VISITE DI STUDIO

Le visite di studio sono invece destinate a operatori della formazione professionale, dei servizi al lavoro, della pubblica amministrazione, delle associazioni di categoria e al personale delle imprese localizzate in Piemonte. Della durata media di cinque giorni, si svolgeranno prevalentemente in Francia, Belgio e Austria. Le tematiche riguardano, tra le altre, la certificazione delle competenze in contesti informali e non formali, lo studio del sistema duale, lo scambio di buone prassi per i servizi al lavoro. 

 

Chi realizza le attività

Gli enti che attiveranno i tirocini e i corsi di formazione si avvarranno della collaborazione del Servizio Eures. Chi è interessato dovrà presentare la propria candidatura alle agenzie formative e agli enti titolari delle attività all’estero approvate dalla Regione, che effettueranno le selezioni autonomamente.

Le attività sono realizzate da operatori della formazione professionale e dei servizi al lavoro piemontesi con esperienza nell’organizzazione e gestione di progetti di mobilità, selezionati da appositi bandi regionali.

 

Direttiva Mobilità transnazionale 2019-2023

La Direttiva Mobilità transnazionale 2019-2023prevede l'attivazione di tirocini e corsi di formazione professionale per giovani disoccupati e visite di studio per operatori della formazione professionale, dei servizi al lavoro, della pubblica amministrazione e personale delle imprese.

In seguito alla  nuova edizione della Direttiva Mobilità, sono stati approvati i bandi:

Bando Progetti di Mobilità Transnazionale 19-21 (concluso) 

Bando Attività Integrative/Work experience 19-23