Tipologia di contenuto
Scheda informativa

I coordinamenti pedagogici territoriali

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici

La Regione compie un passaggio importante per la realizzazione del Sistema Integrato 0-6 anni: la promozione dei coordinamenti pedagogici territoriali nel territorio piemontese.

Con l'atto di indirizzo approvato il 22 dicembre 2022, la Giunta regionale dà attuazione al Decreto legislativo 65/2017 (articolo 6 lettera c) che attribuisce alle Regioni la competenza di promuovere i coordinamenti pedagogici territoriali, approvando le linee guida per la loro istituzione.

I Coordinamenti pedagogici territoriali, che costituiscono un elemento indispensabile dal punto di vista tecnico-pedagogico della governance locale dei servizi, svolgendo un ruolo fondamentale nell’espansione e nella qualificazione dei servizi per l'infanzia attraverso il confronto professionale e collegiale, devono essere istituiti dai Comuni piemontesi sulla base delle linee guida regionali.

 

I componenti dei coordinamenti pedagogici territoriali

I Coordinamenti pedagogici territoriali comprendono e riuniscono i coordinatori dei servizi educativi per l’infanzia e delle scuole dell’infanzia esistenti su un territorio (statali, comunali, privati, paritari).

I compiti dei coordinamenti pedagogici territoriali

Sono:

- agevolare una progettualità coerente, insistendo sulla costruzione di percorsi di continuità verticale tra i servizi alla prima infanzia e scuole dell’infanzia, nonché percorsi di continuità orizzontale tra i servizi educativi e le scuole di diversa tipologia e gestione.

- elaborare una riflessione pedagogica centrata sul territorio, tenendo conto delle condizioni di vita di ogni bambino, anche di coloro che non frequentano i servizi, e coinvolgendo le famiglie.

E' compito della Direzione regionale Istruzione, Formazione e Lavoro, Settore Politiche dell'Istruzione, Programmazione e Monitoraggio Strutture Scolastiche adottare i provvedimenti conseguenti all’Atto di indirizzo, in particolare il riparto della percentuale del 5% delle risorse ministeriali e del cofinanziamento regionale del Piano d’azione 2023 -2025 che sarà assegnato ai Comuni capofila dei coordinamenti pedagogici territoriali che si saranno costituiti.

E’ aperto l’avviso pubblico rivolto ai Comuni sede di servizi 0-3 e di scuole dell’infanzia pubbliche o paritarie per la costituzione dei Coordinamenti pedagogici territoriali e per l’individuazione del Comune capofila di ciascun ambito.