Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Piano straordinario contro la violenza

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Terzo settore

La legge regionale 4/2016 per gli interventi di prevenzione e contrasto della violenza di genere e per il sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli attribuisce alla Regione la competenza di promuovere e realizzare, in collaborazione con gli enti locali, con gli enti e i soggetti del privato sociale, specifiche iniziative per il monitoraggio, la prevenzione, il contrasto e l’assistenza alle persone offese dalla violenza.

Il Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha approvato il "Piano straordinario contro la violenza sessuale e di genere", e promosso, in collaborazione con le Regioni e le locali reti dei Centri antiviolenza, la realizzazione sull'intero territorio nazionale, di Piani attuativi.

I Piani prevedono interventi su quattro specifiche linee d'azione in favore delle donne vittime di violenza sessuale e di genere:

  • formazione del personale sanitario e socio-sanitario
  • inserimento lavorativo
  • interventi finalizzati all'autonomia abitativa
  • implementazione dei sistemi informativi relativi ai dati sul fenomeno della violenza

Per la realizzazione di interventi su queste linee operative nel 2017-2018, il Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha assegnato al territorio piemontese  933.400 euro.

Interventi realizzati in Piemonte 

Nel percorso di sostegno alle donne vittime di violenza, una fase molto importante, dopo quella del recupero fisico e psichico, è quella della costruzione o ricostruzione di un progetto di vita autonomo, che deve comprendere

  • un’adeguata opportunità di lavoro,
  • eventuali necessità di conciliazione e aiuto per le funzioni di cura familiari
  • opportunità di sistemazione abitativa progressivamente autonoma

E’ fondamentale per le donne poter beneficiare di interventi che le aiutino a migliorare la capacità di ricerca attiva del lavoro, con progetti integrati e personalizzati, che, facendo leva su specifiche misure di accompagnamento e sostegno per il rafforzamento delle competenze, favoriscano il recupero della loro fiducia nelle capacità personali e lo sviluppo di abilità socio-lavorative.

Il lavoro e la disponibilità di una casa assumono una valenza particolarmente pregnante, come strumenti per recuperare la stima di sé e la coscienza del proprio valore come persona.

Alcuni interventi realizzati in Piemonte grazie al Piano straordinario sono

  • I Centri Antiviolenza e le buone pratiche in Piemonte
  • Arci Valle Susa Centro Donna
  • Medea
  • Città di Torino
  • Donne&Futuro
  • Orecchio di Venere
  • Telefono Rosa
  • Consorzio Socio-assistenziale del Cuneese
  • Cissabo 

 

 

 

       

      The website encountered an unexpected error. Please try again later.