Bottega Scuola 2022-2023: aperte le candidature per tirocini presso imprese artigiane d'eccellenza

Data notizia

Alle 112 imprese artigiane d'eccellenza iniziali si sono aggiunte ulteriori imprese presso le quali i giovani di età compresa tra i 18 ed i 29 anni, inoccupati/disoccupati, con l'obbligo scolastico assolto, possono presentare domanda di tirocinio.

Si tratta di imprese situate su tutto il territorio regionale operanti in molteplici settori: dalla falegnameria di Formazza (nella valle dei Walser ai piedi delle cascate del Toce), alle eccellenze alimentari e di lavorazione del legno del Cuneese, dalla liuteria di Vigliano Biellese al calzaturificio del Novarese, dal laboratorio di strumenti musicali di Borgosesia a quello per la lavorazione di metalli pregiati di Valenza senza contare le molte del torinese attive in tutti i settori.

Consulta l'elenco aggiornato delle imprese cliccando qui.

Modalità di candidatura per i tirocinanti

I giovani interessati possono candidarsi compilando l’Allegato E – candidatura tirocinante (modulo in pdf o modulo in word) e l’informativa sulla privacy ed inviarli via e-mail a bottegascuolapiemonte@gmail.com con allegato il curriculum vitae.

La selezione dei tirocinanti avverrà sulla base di colloqui individuali.

Per i tirocinanti è prevista un'indennità di partecipazione di € 450,00 (oneri fiscali compresi) mensili, per un impegno di 30 ore settimanali, per un periodo massimo di 6 mesi.

Più precisamente le imprese artigiane che si propongono come botteghe scuola sono così distribuite sul territorio regionale:

  • 14 in provincia di Alessandria,
  • 6 in provincia di Asti,
  • 11 in provincia di Biella,
  • 13 in provincia di Cuneo,
  • 4 in provincia di Novara,
  • 56 in provincia di Torino,
  • 5 in provincia del Verbano-Cusio-Ossola,
  • 3 in provincia di Vercelli.

Questi i settori in cui operano le 112 imprese in cui sarà possibile effettuare un semestre di tirocinio:

  • 38 alimentare,
  • 3 attività artigianali varie (maschere per spettacolo, calzature, sculture),
  • 2 ceramica,
  • 5 conservazione e restauro in edilizia,
  • 5 decorazione su manufatti diversi (dorature, stucchi, intonaci, ecc.),
  • 18 legno,
  • 12 restauro ligneo,
  • 1 tappezzeria in stoffa,
  • 6 metalli comuni (ferro battuto, acciaio..),
  • 4 metalli pregiati (oreficeria, incastonatura, argenteria),
  • 1 legatoria,
  • 2 strumenti musicali (liuteria, chitarre),
  • 11 sartoria, maglieria, ricamo,
  • 4 vetro.

Almeno 20 imprese, inoltre, hanno dichiarato un forte interesse ad assumere avendo un'attività in sviluppo e un buon riscontro di mercato.

La gestione del progetto è affidata a Inforcoop Ecipa Piemonte s.c.r.l. (www.bottegascuolapiemonte.it) cui spetta la selezione e abbinamento dei giovani con le imprese artigiane, l’organizzazione delle attività didattiche e formative, di tutoraggio, nella fase di orientamento e di tirocinio, l’erogazione delle borse lavoro ai giovani e dei compensi alle imprese, il monitoraggio in corso di tirocinio con valutazione finale, il coordinamento e la gestione in generale dell’intero progetto.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare via e-mail o telefonicamente la Segreteria di Bottega Scuola:

INFORCOOP ECIPA PIEMONTE S.C.R.L.

E-mail: bottegascuolapiemonte@gmail.com

Orari: dal lunedì al giovedì, ore 9.00/13.00 – 14.00/18.00; venerdì ore 9.00/13.00 – 14.00/17.00

Telefono: 011.5187362

Cellulare: 337.1189949 (Giovanna Gangarossa); Cellulare 340.0608409 (Patrizia Spadaro).

Per maggiori informazioni consulta le FAQ  e la scheda informativa .