Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Procedure in ambito urbanistico

Rivolto a
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

Il processo di sviluppo di una cultura della prevenzione del rischio sismico nella politica delle Amministrazioni Pubbliche e nei singoli cittadini ha come fondamento la conoscenza della prestazione di sicurezza strutturale e geotecnica della costruzione così come del contesto geologico in cui è inserita. Le procedure in ambito urbanistico rappresentano il primo tassello per la realizzazione di una strategia di contrasto areale alle problematiche di pericolosità sismica del nostro territorio.

Dal 1° febbraio 2022 il riferimento normativo regionale è rappresentato dalla D.G.R. 26 novembre 2021, n. 10-4161 e dalla successiva DD 12 gennaio 2022, n. 29

vd. notizia del 14.01.2022

 

Sono sottoposti a parere preventivo ai sensi dell’art. 89 del DPR 380 del 06.06.2001, ai fini della verifica della compatibilità delle rispettive previsioni con le condizioni geomorfologiche del territorio:

  • gli Strumenti Urbanistici Generali, nonché le rispettive varianti generali e strutturali, dei comuni ricadenti nelle zone sismiche 3S e 3;

  • gli Strumenti Urbanistici Esecutivi, nonché le rispettive varianti, dei comuni ricadenti nella zona sismica 3S

Il parere viene rilasciato dalla Direzione Opere Pubbliche, Difesa del Suolo, Protezione Civile, Trasporti e Logistica attraverso il Settore Geologico per i Comuni ricadenti nella zona sismica 3S, e attraverso i Settori Tecnici regionali competenti per territorio per i Comuni ricadenti nella zona sismica 3.

Nella fase transitoria, per tutti i procedimenti già avviati alla data del 1° febbraio 2022, l’iter si conclude secondo le norme previgenti.

 

Parere sugli Strumenti Urbanistici Generali

Per i nuovi Piani Regolatori Generali, nonché per le rispettive Varianti Generali e Strutturali, il parere ai sensi dell’art. 89 del D.P.R. 380/2001 è richiesto e acquisito sulla Proposta Tecnica del Progetto Preliminare, da rendersi nell’ambito della 1a conferenza di copianificazione e valutazione ai sensi dell’art. 15 della l.r. 56/77.

 

Parere sugli Strumenti Urbanistici Esecutivi

Per gli Strumenti Urbanistici Esecutivi, nonché per le rispettive varianti, da attuarsi nei comuni in zona sismica 3S, all’istanza di parere ai sensi dell’art. 89 del DPR 380/2001 deve essere allegato il Modulo riepilogativo riportato nella Sezione II (Modulistica) della D.D. 12 gennaio 2022 n. 29, e reperibile anche nella sezione modulistica del sito web, oltre alla documentazione progettuale (in formato PDF/A, firmato digitalmente ai sensi di legge).

Il parere deve essere acquisito prima dell’approvazione dello strumento urbanistico o, se di iniziativa pubblica, dell’adozione.

Uffici regionali competenti al rilascio del parere ai sensi dell'art. 89 del DPR 380/2001

Zona sismica 3S
Zona sismica 3

 

Documentazione

Gli studi geologici allegati ai nuovi piani regolatori generali e alle relative varianti generali o strutturali sono predisposti sulla base degli standard fissati dai criteri tecnici regionali in materia (Circ. P.G.R. n. 7/LAP/1996 e relativa Nota Tecnica Esplicativa/1999, DGR n. 64-7417 del 07.04.2014), strutturando le informazioni rilevanti sotto il profilo sismico secondo le indicazioni contenute negli “Indirizzi e Criteri per la Microzonazione Sismica” (di seguito ICMS), già individuati come elaborato tecnico di riferimento per il Piemonte con D.G.R. n. 17-2172 del 13.06.2011, e con le modalità illustrate nell’allegato A alla DD 540 del 9.3.2012, in vigore dal 1° giugno 2012.

Ulteriore documentazione tecnica di indirizzo e supporto è reperibile nella sezione dedicata alla Microzonazione Sismica.

Contatti

Riferimento
Vittorio Giraud
Email
vittorio.giraud@regione.piemonte.it