Tipologia di contenuto
Progetto

Più donne per i CDA e le posizioni apicali

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Creare canali di accesso per le donne nei cda di aziende pubbliche e private

Promosso dalla Commissione regionale per le pari opportunità e dalla Consigliera di parità regionale, il progetto si rivolge alle donne, per creare un canale privilegiato di accesso a posizioni di responsabilità in aziende e in società pubbliche e private

Le azioni:

  • Monitorare i consigli di amministrazione e i collegi sindacali in scadenza, rilevando i criteri di selezione
  • Raccogliere e analizzare i curricola di donne interessate a investire professionalmente in un’esperienza di direzione d’impresa
  • Creare e aggiornare una banca dati con i curricola delle candidate
  • Organizzare e realizzare cicli informativi, finalizzati a rinforzare le competenze, analizzare le criticità e gli aspetti positivi legati al posizionamento apicale nelle organizzazioni
  • Promuovere attività di sensibilizzazione
Una pubblicazione per saperne di più

L'e-book Donne, leadership, pari opportunità, elaborato nell'ambito del progetto Più donne per i cda, presenta la normativa europea e nazionale, i risultati dell'applicazione della legge Golfo/Mosca, insieme alle strategie per migliorare la presenza delle donne ai livelli apicali di società pubbliche e private.

Scarica l'e-book

 

Come iscriversi alla banca dati on line

Requisiti

Per iscriversi alla banca dati del progetto, occorre

  • essere residenti e domiciliati in Piemonte
  • possedere il diploma di scuola secondaria superiore e almeno sei anni di esperienza lavorativa specifica in uno degli ambiti di competenza. Se in possesso di laurea, occorrono almeno tre anni di esperienza lavorativa specifica in uno degli ambiti di competenza; per la candidatura nei collegi sindacali, è necessaria l’iscrizione al Registro Revisori.​​​

Modalità

Per presentare domanda di iscrizione:

  1. accedere alla BANCA DATI ONLINE http://www.donneneicda.regione.piemonte.it/
  2. compilare il modulo di iscrizione accessibile da home page “ISCRIVITI”
  3. la richiesta sarà validata dall’Ufficio competente e, una volta ricevuta la validazione, sarà possibile in qualunque momento aggiornare il proprio profilo professionale; ricevere aggiornamenti sui bandi attivi e inviare la candidatura in occasione del rinnovo di cda di società pubbliche e private del Piemonte. 

La banca dati offre anche a società e aziende la possibilità di iscriversi alla banca dati, per conoscere i profili delle possibili candidate ai propri consigli di amministrazione.

La banca dati permette a tutte/i di rimanere aggiornate sulle attività formative e del Tavolo di lavoro.

E’ un punto di riferimento per conoscere le azioni avviate a livello regionale, le novità e i risultati raggiunti dall’applicazione della normativa, per far crescere sinergie in rete con di chi opera a favore della leadership al femminile.

Cicli e incontri formativi

Incontri 2022

 

12 settembre 

Webinar "Il percorso verso la parità di genere: perché seguirlo fa bene alle aziende" sulla certificazione di genere.

La certificazione di genere è una procedura volontaria che rappresenta per l’impresa un’opportunità per accrescere il vantaggio competitivo nel mercato, anche accedendo ad agevolazioni contributive, secondo le recenti innovazioni normative. E’ stata, infatti, inserita dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) tra gli strumenti a sostegno delle donne attraverso il riconoscimento di un punteggio premiale nei bandi di gara, nonché per le possibilità di accesso privilegiato a finanziamenti regionali e nazionali. La certificazione di genere è legata al rapporto biennale sulla parità di genere, previsto per le aziende con più di 50 dipendenti e che per il biennio 2020-2021 è da trasmettere entro il 30 settembre 2022.

Programma

 

Incontri 2019

 

20 giugno

"Di che genere è la leadership?" - Programma dell'incontro

Che genere di carriera? Dimensioni e intersezioni del lavoro delle donne - Giulia Maria Cavaletto

Il nostro progetto regionale: dalle origini alla banca dati on line - Alida Vitale

Immagine e media: comunicare la leadership al femminile - Roberta Dho

Speriamo che sia femmina: la legge 120/2011 e la gender diversity nella stanza dei bottoni - Eva R. Desana

Stereotipi, linguaggi e leadership - Laura Onofri

 

Incontri 2018

 

A ottobre 2018, è stato realizzato il terzo ciclo di formazione, composto da tre incontri formativi, per migliorare le competenze utili ad accrescere l’accesso delle donne ai ruoli di responsabilità. 

17 ottobre

Lavoro digitale e tutela dei lavoratori

Piano nazionale impresa 4.0

Piano nazionale industria 4.0

Professionisti a servizio dell'innovazione

Smart working per il business

Supply chain

10 ottobre

Analisi del bilancio

Going concern

Lettura del bilancio

Specificità delle partecipate pubbliche

3 ottobre

Benessere organizzativo

Diversità in azienda

Documentazione non finanziaria

Gestione dei conflitti

Incontri 2017

 

Composizione dell'organo amministrativo

Responsabilità sociale d'impresa

Asseverazione

Organi di controllo

Gestione del cambiamento

Governance al femminile

Tutela dei lavoratori e delle lavoratrici nella crisi

Pianificare nel cambiamento

Welfare e strumenti di conciliazione

Eventi

La consigliera di parità al Parlamento di Strasburgo

Il 7 e 8 giugno 2022 la Consigliera di Parità Regionale del Piemonte Anna Mantini si è recata in missione presso il Parlamento Europeo nella sede di Strasburgo, per incontrare i referenti europei in seduta plenaria.

Tra i diversi compiti loro attribuiti, le Consigliere di Parità si occupano infatti della promozione di progetti di azioni positive, anche attraverso l'individuazione di risorse comunitarie.

“Il Piano delle attività predisposto per il periodo di mandato 2021-2024 - sottolinea Anna Mantini - prevede nell’anno 2022 un progetto di azione positiva che coinvolge la Rete Regionale delle Consigliere di Parità del Piemonte e le Consigliere delle Regioni del Nord in una missione presso il Parlamento Europeo a Strasburgo, per incontrare i referenti europei e attuare un avvicinamento istituzionale sul tema dei fondi strutturali e del PNRR.”

In particolare si è discusso con l’On. Gianna Gancia e l’On. Simona Baldassarre su: “L’Europa e il divario di genere nel lavoro: da dove ripartire?.

“La riduzione del divario di genere è fondamentale per fare ripartire l'economia dei paesi - ha sottolineato Gianna Gancia nel suo intervento - Le risorse della UE sono e devono essere al servizio delle reti territoriali. Proprio oggi è passata la direttiva "Women on boards” sull'equilibrio di genere. La direttiva ha l’obiettivo di aumentare il numero delle donne all’interno dei consigli di amministrazione, introducendo procedure di assunzione trasparenti nelle aziende dell'Ue e in modo che almeno il 40% delle cariche di amministratore non esecutivo o il 33% dei ruoli di consigliere di amministrazione entro il 2027 siano ricoperti da membri del genere sottorappresentato”.

Durata progetto

dal 1/1/2018 al 31/12/2019

Partner

  • Commissione Regionale Pari Opportunità Uomo-Donna
  • Città di Torino
  • Università degli Studi di Torino - CIRSDE
  • Federmanager - Gruppo Minerva Alessandria, Cuneo, Torino
  • AIDDA-Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda
  • Soroptimist International d'Italia Club di Cuneo
  • Consiglio Ordine degli Avvocati di Torino
  • Consiglio Ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili di Torino
  • Ordine dei Consulenti del lavoro di Torino

 

 

Video
Video
Video

Contatti

Riferimento
Ufficio della Consigliera di parità regionale
Indirizzo
Torino, Via Magenta, 12
Telefono
0114325971
Email
segreteriaCP@regione.piemonte.it
Note
Orari di ricevimento: da lunedì a venerdì ore 10.00-12.00