Emergenza COVID-19: rendicontazione ai fini del rimborso delle spese sostenute dal 31/0/2020 al 31/03/2022 dai Comuni. SCADENZA 01/08/2022

Data notizia

Modulistica ed indicazioni per la compilazione delle domande di rimborso.

E' possibile procedere con le richieste di rimborso delle spese sostenute dal 31/01/2020 al 31 marzo 2022, per l’assistenza alla popolazione e altre attività di protezione civile in relazione a specifiche “Tipologie di spesa” ritenute accoglibili a carico delle risorse emergenziali come di seguito elencate: 

  • ALLESTIMENTO STRUTTURE TEMPORANEE: Spese per strutture temporanee allestite dalla protezione civile, tende, triage campali, strutture modulari, container;

 

  • ASSISTENZA DOMICILIARE (POSITIVI/QUARANTENATI): Spese per l'assistenza alla popolazione delle persone a domicilio positive o in quarantena preventiva, incluse quelle riconducibili alla distribuzione di generi alimentari e di igiene personale, servizi di sanificazione ambienti, servizi di assistenza alla persona;

 

  • DISTRIBUZIONE MEDICINALI: Spese per la consegna dei medicinali alle persone a domicilio effettuate ad integrazione dei sistemi ordinari di distribuzione in capo ai sistemi sanitari, inclusi servizi di trasporto  e spese di carburante;

 

  • GESTIONE RACCOLTA RIFIUTI: Oneri per la raccolta di rifiuti urbani secondo le modalità previste dalla circolare dell'Istituto Superiore della Sanità - I.S.S., esclusivamente per servizi extracontratto direttamente connessi all'emergenza COVID-19
    • servizi aggiuntivi rispetto ai contratti in essere relativi a raccolta, gestione e smaltimento di rifiuti
    • costi di sanificazione mezzi
    • costi collegati all'adozione di modalità di raccolte diverse rispetto a quelle  in essere  (es. raccolta porta a porta al posto del conferimento nei cassonetti e similari)

 

  • ASSISTENZA ALBERGHIERA (POSITIVI/QUARANTENATI): Spese per le strutture non sanitarie attivate per ospitare persone in quarantena preventiva o pazienti positivi, incluse indennità di requisizione, noleggio struttura, servizi mensa, pulizia e sanificazione ambienti, biancheria e servizio di lavanderia, servizio di vigilanza. Ai sensi del DL 34/2020 sono sempre accoglibili le spese relative all’assistenza alberghiera dei quarantenati, mentre per i positivi le spese sono riconosciute solo fino al 31/05/2020.

 

  • ASSISTENZA ALBERGHIERA  DI MEDICI ED INFERMIERI A SUPPORTO DELLA REGIONE: Oneri regionali (sanità/protezione civile) e degli enti locali per ospitalità di medici, infermieri, OSS, attivati dal DPC. Include: per Unità medico-specialistica e tecnico-infermieristica: spese di alloggio e vitto del personale (OCDPC nn. 654/2020 e 656/2020, come modificato da OCDPC n. 666/2020)

 

  • ONERI DI VOLONTARIATO: Spese per impiego del Volontariato di Protezione Civile appartenente alle Organizzazioni regolarmente iscritte nell’Elenco Territoriale, esclusivamente nel caso in cui il Comune abbia già provveduto al rimborso alle Associazioni di Volontariato locali delle spese ricomprese nei punti precedenti di “assistenza domiciliare”, “distribuzione medicinali” e “altre attività di protezione civile”. Non sono rimborsabili eventuali contributi versati alle Associazioni, fatti salvi contributi versati a piè di lista.

 

  • ALTRE ATTIVITA’ DI PROTEZIONE CIVILE (Oneri di protezione civile):

    • per informazione alla popolazione

    • per noleggio di servizi di trasporto materiali anche D.P.I. e mezzi legati all'emergenza

    • di sanificazione di mezzi utilizzati per la gestione l'emergenza non ricompresi nei punti precedenti

    • di trasporto, noleggio e predisposizione di celle frigo per la gestione dei maxi afflussi alle aree cimiteriali e agli impianti crematori, ecc..

 

  • ONERI DI PERSONALE (Oneri di personale delle strutture di protezione civile con le seguenti limitazioni):

    • durata:

      • dal 31/01/2020 al 30/04/2021 per tutte le categorie previste nell’OCDPC 690/2020 (personale di categoria, titolari di posizione organizzativa e dirigenziale);

      • dal 1/05/2021 al 31/03/2022 esclusivamente per il personale non dirigenziale (sono rimborsabili il personale di categoria e titolare di posizione organizzativa);

    • per i Comuni le spese sono accoglibili esclusivamente nel periodo di apertura del COC.

 

  • COMPENSI PER GLI OPERATORI SANITARI E ADDETTI ATTIVITA’ AMMINISTRATIVA (Oneri di personale delle strutture sanitarie con le seguenti limitazioni):

    • durata:

      • medici, infermieri, assistenti sanitari, tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, addetti alle attività amministrative: massimo 35 ore settimanali,

      • studenti: massimo 20 ore settimanali

    • importi, comprensivi di tutti gli oneri fiscali, assicurativi, previdenziali e qualsiasi altro onere a carico dell’incaricato e del datore di lavoro:
      • medici: 30 euro/ora

      • infermieri, assistenti sanitari, tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro: 26 euro/ora

      • addetti alle attività amministrative: 15 euro/ora

      • studenti: 15 euro/ora

Sono da ritenersi sempre escluse le spese:

  • di acquisto D.P.I., a eccezione degli acquisti fatti per il volontariato di protezione civile;

  • sostenute dalla Sanità per: l'assistenza sanitaria domiciliare (attivazione U.S.C.A., tamponi, farmaci, ecc…), l’acquisto di attrezzature sanitarie/apparati medicali, hub tamponi e vaccini;

  • di acquisto materiale informatico;

  • di acquisto farmaci e spese di consegna dei medicinali a carico dei sistemi ordinari della Sanità;

  • di sanificazione in capo agli Enti Locali già finanziate con il DL “Cura Italia” (art. 114) e le spese relative al potenziamento delle strutture sanitarie ed ospedaliere di cui all'articolo 4 del DL n. 18/2020

Ai fini della liquidazione degli eventuali oneri a oggi sostenuti dalle Amministrazioni interessate, è necessario che si proceda alla rendicontazione delle spese secondo le modalità previste nell’Allegato A del Decreto del Soggetto Attuatore Delegato n. 2 del 20 luglio 2021 (Allegato 1).

 

Per la presa d’atto e relativa autorizzazione preventiva al rimborso delle spese sostenute da parte del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale è necessario compilare in modo corretto e completo le “Schede” in formato “Excel” (Allegato 2 file excel) qui di seguito allegate.

In allegato pubblichiamo inoltre le “Tipologie di spesa” (Allegato 3), la “Guida per la compilazione” (Allegato 4) nonchè la “Guida spese di personale” (Allegato 5 in formato word e Allegato 5 in formato excel).


Dopo aver compilato le schede in formato excel relativamente alle spese effettivamente sostenute, le Amministrazioni interessate dovranno inviare, agli indirizzi di posta elettronica qui di seguito indicati della Regione Piemonte, entro e non oltre il 1 agosto 2022 la seguente documentazione nel formato richiesto:

  • in formato excell all'indirizzo di posta elettronica postainterna.protciv@regione.piemonte.it le schede compilate riferite alle spese, effettivamente sostenute, riconducibili alle “Tipologie di spesa” sopra menzionate;

  • in formato pdf a mezzo PEC, all'indirizzo protezione.civile@cert.regione.piemonte.it, tutta la documentazione probatoria indicata nell’Allegato 2 del Decreto del Soggetto Attuatore Delegato n. 2 del 20 luglio 2021, comprese le schede del precedente punto 1 (questa volta in formato pdf).

Si sottolinea che la liquidazione del rimborso potrà avvenire solo a seguito della “Presa d’atto” della spesa da parte del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale.

La documentazione dovrà essere compilata secondo le indicazioni contenute nell’Allegato A del Decreto del Soggetto Attuatore Delegato n. 2 del 20 luglio 2021 e la liquidazione delle rispettive spettanze, a conclusione del processo istruttorio, avrà corso solo al ricevimento da parte del Settore Protezione Civile della Regione Piemonte di tutta la documentazione richiesta e della precisa compilazione delle “Schede” secondo le indicazioni di cui alla “Guida alla compilazione” (allegato 3) e “Guida spese di personale” (allegato 4).

A tal proposito si raccomanda di non modificare in nessun modo il file “Excel” (allegato 2), non inserire colonne aggiuntive, non inserire formule per il calcolo degli importi, non cancellare le formule già presenti nelle varie celle. Inoltre è necessario che vengano compilati tutti i campi, in particolar modo quelli dei mandati di pagamento e delle quietanze.

Se non si posseggono le informazioni necessarie alla compilazione di tutti i campi delle “schede”, risulta superfluo il loro invio in forma incompleta, in quanto non saranno ritenute ammissibili all’istruttoria.

Lo stesso ragionamento vale per le istanze di rimborso oneri per l’anno 2020 già trasmesse, per le quali si invitano, cortesemente, i Comuni interessati, a prendere contatti con la referente indicata qui di seguito, per la definizione della pratica.

Infine si raccomanda di porre attenzione all’esatta indicazione dell’IVA, che deve essere indicata in una riga a parte rispetto a quella dell’imponibile, così come a riguardo dei pagamenti IRAP e oneri previdenziali a carico datore di lavoro nel caso delle spese di personale.

Per ogni eventuale, ulteriore, chiarimento ai fini della compilazione della documentazione, è possibile contattare, dal lunedì al giovedì, in orario 09.00 – 12.00 e 14.00 – 16.00, la dott.sa Mariella Gimondo ai seguenti recapiti: 

  • tel. Fisso : 011.432.29.62
  • e – mail: postainterna.protciv@regione.piemonte

Allegati

all._1_.pdf
File pdf - 103.88 KB
allegato_2.xlsx
File excel - 50.79 KB
allegato_3.pdf
File pdf - 430.14 KB
allegato_4.pdf
File pdf - 4.98 MB
allegato_5.docx
File word - 136.82 KB
allegato_5.xlsx
File excel - 29.71 KB