Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Cooperative sociali: il fondo di garanzia e i finanziamenti a tasso agevolato

Rivolto a
Imprese e liberi professionisti

Favorire lo sviluppo e la promozione della cooperazione sociale sul territorio regionale.

Comunicato

A seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 è operativa, con effetto immediato, la misura (intervento) urgente della Regione Piemonte per contrastare le difficoltà che le imprese piemontesi, comprese le cooperative sociali, stanno affrontando nel rimborsare le rate dei prestiti a loro erogati dalla banche, con il concorso delle risorse regionali.

È sospeso il pagamento delle quote capitale delle rate e viene inoltre allungata la durata dei prestiti per tutti i bandi di finanziamento gestiti dalla Regione, per i quali è stato contratto un prestito.

Le misure di sospensione delle rate e l’allungamento della durata dei prestiti si possono applicare ai finanziamenti in essere alla data del 6 marzo 2020.

Rientrano fra le misure di finanza agevolata cui si applicano le moratorie di cui alla DGR n. 26-1108 del 6 marzo 2020 (di cui si allega testo) anche  i finanziamenti  a tasso agevolato concessi  ai  sensi della L.R. 18/1994 (Norme di attuazione della legge 8 novembre 1991, n. 381 – Disciplina delle cooperative sociali) e successive modifiche ed integrazioni, art. 15 e 16. Le richieste di attivazione delle suddette operazioni potranno essere presentate dalle società cooperative sociali fino al 31 dicembre 2020, salvo eventuali proroghe deliberate con successivo provvedimento in relazione all’evolversi della situazione economica.

Per poter aderire alla sospensione del pagamento le società cooperative sociali devono rivolgersi alla propria banca, con la quale è stata definita l’operazione di finanziamento per cui si intende beneficiare della moratoria, chiedendo di volersi avvalere di tale facoltà.

In allegato testo della DGR n. 26-1108 del 6 marzo 2020 e  Allegato A

Segue link alla sezione dedicata  sul sito della Regione Piemonte

https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sviluppo/attiva-moratoria-sui-prestiti

Scheda informativa

I finanziamenti a tasso agevolato sono destinati alle cooperative sociali di tipo A, B e ai consorzi sociali iscritti all'Albo regionale e sono concessi per:

  • incremento di capitale sociale finalizzato alla realizzazione investimenti produttivi ed immobiliari
  • investimenti produttivi (macchinari, attrezzature, arredi, automezzi, apparecchiature informatiche e programmi applicativi) 
  • investimenti immobiliari (acquisto o costruzione di immobili in economia; opere murarie, attivazione o adeguamento di impianti tecnici e dei locali, per una spesa superiore a 50.000,00 euro)
  • spese in conto gestione (materie prime, semilavorati, prodotti finiti,spese per locazione, spese per formazione del personale)
  • spese per acquisire titoli di concessione del servizio (canoni e tariffe)
Titolarità

Regione Piemonte - Direzione Coesione Sociale

Soggetto gestore

Finpiemonte S.p.A. (Comitato Tecnico presieduto da un funzionario regionale)

Piano di ammortamento del finanziamento garantito

Il finanziamento deve essere rimborsato, a rate trimestrali posticipate, alla banca con scadenza ultimo giorno del trimestre solare (marzo, giugno, settembre e dicembre):

  • in 6 anni (un anno di preammortamento) per incremento di capitale sociale,
  • in 6 anni (un anno di preammortamento) per gli investimenti produttivi,
  • in 10 anni (senza preammortamento) per gli investimenti immobiliari e titoli di concessione del servizio,
  • in 4 anni (senza preammortamento) per la realizzazione di spese in conto gestione.
Settori ammissibili

Non sono previste limitazioni settoriali, fatto salvo per quelle direttamente derivanti dal regime “de minimis”.

Categorie di destinatari

Soci e soci lavoratori di Cooperative sociali e consorzi sociali iscritti all’Albo regionale, senza alcuna distinzione in categorie.

Fonte di finanziamento

Risorse regionali.

Natura dell'aiuto

Concessione di finanziamento a tasso agevolato e fondo di garanzia per finanziamento bancario erogato da istituti di credito convenzionati.

Intensità dell'aiuto

Finanziamento a tasso agevolato pari al 100% della spesa ammissibile, di cui 50/70% della spesa con fondi regionali a seconda dell’ambito prioritario. Tetto minimo euro 15.000,00 tetto massimo euro 400.000,00. L’intervento del fondo regionale non può superare euro 280.000,00 per tutti gli obiettivi fatta eccezione:

  • per l’incremento di capitale sociale, tetto massimo di finanziamento euro 500.000,00 per cui è previsto un intervento regionale di euro 350.000,00,  se la cooperativa sociale ha  + di 250 occupati,
  • per spese in conto gestione, tetto massimo  di finanziamento euro 100.000,00 per cui è previsto un intervento regionale pari ad euro 70.000,00.
Regime di aiuto

De minimis, ai sensi del Reg. (UE) n. 1407/2013.

Riferimenti normativi

L’attuale programma degli interventi è stato disposto con la D.G.R. n. 4-6207 del 02.08.2013.

L’art. 15 della l.r. 18/1994 e s.m.i. prevede un fondo di garanzia regionale per facilitare l’accesso dei soggetti beneficiari al credito bancario, già istituito presso Finpiemonte.

La richiesta del fondo di garanzia deve essere inoltrata contestualmente alla domanda per la concessione del finanziamento a tasso agevolato.

Termine di conclusione del procedimento

Per il procedimento “Ammissione ai finanziamenti agevolati” il termine di conclusione è individuato in 90 giorni dalla data di ricevimento delle domande ed è stato stabilito con  D.G.R. n. 4 – 6207 del 02.08.2013.

 

Allegati

D.G.R. n. 26 del 6.3.2020
File pdf - 216.7 KB
Allegato A alla D..G.R. n. 26 del 6.3.2020
File pdf - 44.87 KB

Contatti

Riferimento
Settore Politiche del Lavoro
Telefono
011.432.4885
Riferimento
Barreca Susanna
Email
susanna.barreca@regione.piemonte.it
Note
Per i quesiti scritti la risposta perverrà entro 15 giorni dalla richiesta.