Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Come accatastare un percorso

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

I percorsi sono elementi base della rete fruitiva regionale caratterizzati da un codice univoco e un tracciato che collega due punti significativi. Qui troverete le indicazioni da seguire per procedere con un accatastamento percorso

Come sono suddivisi

I percorsi sono suddivisi in tratte uniformi per tipologia di infrastruttura (strada, mulattiera, sentiero ecc.), fondo (naturale, selciato, asfaltato ecc.) e difficoltà.

A cosa servono

I percorsi costituiscono la base di pianificazione di tutte le proposte outdoor (itinerari) che vengono costruite sulla rete collegando interi percorsi e singole tratte.

Sviluppi

La rete dei percorsi piemontesi è in gran parte definita e rilevata. Nuovi inserimenti di percorsi sono previsti sono se funzionali alla registrazione di nuovi itinerari o se contribuiscono ad aumentare la connettività e la completezza della rete fruitiva esistente.

Quando è necessario presentare una richiesta

  • Se il percorso o parte di esso deve essere inserito nella rete perché parte di un itinerario in corso di registrazione.
  • Se il percorso da inserire, svincolato dalla registrazione di un itinerario, è funzionale a migliorare l’interconnessione e la completezza della rete esistente. Come tale concorre ad ampliare la possibilità e l’opportunità di formulare nuove proposte di fruizione sostenibile del territorio.

Chi può proporre l'inclusione nella rete regionale

  • Regione Piemonte;
  • Province e Città Metropolitana;
  • Unione di Comuni;
  • Comuni per i territori non compresi in una forma associativa;
  • Enti di gestione delle aree protette.

Come e chi si manda la richiesta

La richiesta deve essere inviata via PEC (posta elettronica certificata) al Settore Sviluppo della montagna e cooperazione transfrontaliera, al seguente indirizzo:
montagna@cert.regione.piemonte.it

Quali documenti si allegano

  1. Modulo di richiesta accatastamento, con le relative dichiarazioni e impegni;
  2. Scheda del percorso;
  3. Cartografia numerica derivante da rilievo del tracciato e dei punti notevoli lungo di esso;
  4. Documentazione fotografica dei punti notevoli lungo il tracciato (collegata alla cartografia);
  5. Attestazione dello stato di proprietà dei sedimi attraversati dal percorso;
  6. Documentazione inerente l’espletamento delle procedure di pubblicità nei confronti dei proprietari dei terreni privati interessati dal percorso; (art.21 comma 5 del regolamento 9/R della l.r. 12/2010)
  7. Attestazione relativa all’eventuale attraversamento di territori della rete ecologica regionale. (art.2. della l.r. 19/2009 Testo unico sulla tutele delle aree naturali e della biodiversità)

Che impegni si prendono

  • garantire il controllo, la manutenzione del tracciato e della segnaletica del percorso per la sua fruizione in sicurezza;
  • garantire l’interdizione del transito dei mezzi motorizzati su tutte le porzioni di percorso oggetto di inclusione nella RPE, non a carico della rete stradale; (art.21 comma 5 del regolamento 9/R della l.r. 12/2010)
  • garantire l’aggiornamento dei dati relativi al percorso di propria competenza sul sistema informativo regionale, secondo le modalità indicate dalla Regione Piemonte.

Come viene valutata la proposta

La struttura regionale competente valuta la proposta di inclusione secondo i seguenti criteri di ammissibilità:

  • infrastrutture che risultano già turisticamente frequentate;
  • tipologia di fondo prevalentemente diversa dall’asfalto;
  • presenza di una preesistente servitù di uso pubblico o di autorizzazione formalmente concessa da parte dei proprietari nel caso in cui il tracciato ricada su infrastrutture viabili in proprietà private;
  • segnaletica conforme agli indirizzi regionali;(art.21 comma 5 del regolamento 9/R della l.r. 12/2010)
  • garanzie circa il controllo e la manutenzione del tracciato e della segnaletica;
  • garanzie circa l’interdizione ai mezzi motorizzati. 

 

Allegati

scheda_divulgativa_percorsi_genn19.pdf
File pdf - 288.24 KB

Contatti

Riferimento
Paolo Caligaris
Indirizzo
c.so Stati Uniti 21
Telefono
0114325943
Email
paolo.caligaris@regione.piemonte.it
PEC
montagna@cert.regione.piemonte.it