Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Acquisti Verdi - GPP

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

La Regione Piemonte per il Green Public Procurement ovvero Acquisti Verdi nella Pubblica Amministrazione

Con l’entrata in vigore del Codice Appalti (DLgs 50/16) gli appalti sostenibili diventano obbligatori in Italia e le stazioni appaltanti devono inserire i Criteri Ambientali Minimi (CAM) definiti a livello ministeriale per una serie definita di categorie di prodotti, servizi e opere strategiche per la riduzione delle emissioni di gas serra. Il 21 settembre 2017 la Conferenza Stato-Regioni e il Ministero dell’Ambiente hanno sottoscritto un Protocollo d'Intesa per definire e attuare misure omogenee nel settore degli appalti pubblici sostenibili e per il rafforzamento delle competenze degli operatori delle pubbliche amministrazioni responsabili degli appalti e delle centrali di acquisto nell’utilizzo di procedure di GPP (Green Public Procurement).

Nell'ambito delle attività promosse dal tavolo tecnico permanente tra Ministero e Conferenza delle Regioni in materia di GPP, il Ministero ha attivato il progetto CReIAMO PA che prevede una specifica linea d'intervento dedicata agli acquisti verdi: L1 - Integrazione dei requisiti ambientali nei processi di acquisto delle amministrazioni pubbliche. In questo contesto la Regione Piemonte collabora attivamente avvalendosi degli strumenti da questo messi a disposizione e promuovendone la diffusione sul territorio.

La Regione Piemonte, collabora ad una specifica attività di promozione e formazione delle tematiche relative al GPP attraverso il progetto Life PrepAIR. Nell’ambito del progetto, in collaborazione con i partner delle Regioni del bacino padano sono stati sviluppati manuali operativi, moduli di e-learning, convegni e webinar finalizzati a promuovere l’applicazione dei CAM ed a raccogliere istanze ed osservazioni per migliorarne l’efficacia.

Importante novità a livello regionale è rappresentata dall’edizione 2019 del “Prezzario per Opere e Lavori Pubblici della Regione Piemonte”, dove è stata introdotta una nuova sezione, appositamente dedicata al GPP: si tratta della sez. n. 30, dal titolo “Componenti edilizi rispondenti ai Criteri Ambientali Minimi (CAM) di cui ai decreti del MATTM”, predisposta dalla Regione Piemonte, che si è avvalsa della collaborazione della CCIAA di Cuneo e dell’Environment Park S.p.A nell’ambito del Progetto Europeo “PC INTERREG V-A-ALCOTRA Italia/Francia 2014-2020. Progetto Eco-Bati.
 

Che cosa è il GPP

Il GPP (Green Public Procurement, ovvero Acquisti Verdi nella pubblica amministrazione) è uno strumento di politica ambientale che intende favorire lo sviluppo di un mercato di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale attraverso la leva della domanda pubblica.

Per approfondimenti visita la pagina del Ministero dell'Ambiente

Criteri Ambientali Minimi (CAM) in edilizia

Con il DM del 11 Ottobre 2017 è entrato in vigore il CAM “Affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici”. L’applicazione di questo specifico CAM è risultata da subito complessa. Al fine di fornire alcune risposte alle criticità evidenziate da enti territoriali, associazioni di categoria, aziende e professionisti, relativamente alla carenza di adeguata formazione, è stato prodotto, nell’ambito delle attività previste dal progetto europeo LIFE “PrepAIR” il “Manuale operativo per gli acquisti verdi: progettazione realizzazione e ristrutturazione di edifici con criteri di sostenibilità”. Il progetto LIFE “PrepAIR” ha permesso inoltre la realizzazione un modulo di formazione in e-learning dedicato al CAM Edilizia che verrà erogato a partire dalla seconda metà del 2019.

Per approfondimenti vai alla sezione dedicata sul sito del Progetto Life PrepAIR

In collaborazione con il MATTM (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) nell’ambito del progetto CReIAMO PA sono state attivate le prime attività formative dedicate alla diffusione del GPP.

Il 5 e 6 novembre 2019 prosegue l’attività di formazione specialistica, già avviata con gli incontri del 16 e 17 giugno e con i due webinar del 27 giugno e 9 luglio 2019, dedicata all’applicazione del Criteri Ambientali Minimi (CAM) negli appalti per la costruzione e ristrutturazione degli edifici.

Criteri Ambientali Minimi (CAM) per servizi energetici

Al fine di facilitare l'applicazione DM del 7 marzo 2012, nell’ambito del Progetto Life Prepair è stato realizzato l'apposito documento: Manuale CAM Affidamento dei Servizi Energetici per gli edifici con criteri di sostenibilità (2019)

Per approfondimenti vai alla sezione dedicata sul sito del Progetto Life PrepAIR

Criteri ambientali minimi (CAM) per l'illuminazione pubblica

Nel mese di marzo 2021 si è tenuto il Webinar online dal titolo "I criteri ambientali minimi per l'illuminazione pubblica e la riapertura del bando regionale finanziato con fondi POR FESR" organizzato nell'ambito del progetto europeo LIFE PREPAIR, del quale Regione Piemonte è partner. Il Webinar è servito per fornire ai funzionari pubblici e ai progettisti informazioni utili per l'applicazione dei CAM (Criteri ambientali minimi) per l'affidamento dei servizi di progettazione e gestione dell'illuminazione pubblica con la presentazione dello specifico Manuale operativo predisposto nell'ambito del Progetto Life PrepAIR

Per approfondimenti vai alla pagina dedicata all'evento.

Criteri ambientali minimi (CAM) per la progettazione e gestione del verde pubblico

Al fine di facilitare l'applicazione DM 63 del 10 marzo 2020, nell’ambito del Progetto Life Prepair è stato realizzato l'apposito documento: Manuale CAM per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde

Per approfondimenti vai alla sezione dedicata sul sito del Progetto Life PrepAIR

Attività di formazione e affiancamento per l'applicazione dei CAM

Avviata nell'ambito del Progetto CReIAMO PA L1 WP1, in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente (MATTM), l'attività di formazione e affiancamento alle pubbliche amministrazioni per l'applicazione dei CAM Edilizia.

A partire dal 2019 si sono organizzate attività di formazione frontale, webinar e affiancamenti on-job su specifici progetti per la corretta applicazione del CAM edilizia. Ad oggi hanno usufruito delle attività formative circa 80 amministrazioni pubbliche per complessivi 200 partecipanti. L’attività di formazione prosegue ed è in corso di svolgimento anche per il 2021, solamente in modalità telematica a causa dell’emergenza COVID-19 ed ha ampliato il suo raggio d’azione a tutti i CAM che possono trovare applicazione in progetto di natura edilizia o trasformazione urbanistica: CAM edilizia, verde pubblico, illuminazione pubblica ecc.

Sono ora disponibili dei moduli formativi on-line alla pagina Green Public Procurement: strumenti e metodi per l'applicazione dei CAM negli appalti della PA.
L’iniziativa, disponibile in modalità e-learning, è rivolta a tutti coloro che sono interessati ad approfondire i temi legati al GPP, con particolare riferimento agli operatori che svolgono funzioni strategiche in materia di appalti pubblici all'interno di amministrazioni regionali, locali e centrali d’acquisto.

CAM per i trattamenti fitosanitari sulle linee ferroviarie, le strade e le autostrade

Il Decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 7 marzo 2017 il D.M. 15 febbraio 2017 che stabilisce i criteri ambientali minimi da inserire obbligatoriamente nei capitolati tecnici delle gare d’appalto per i trattamenti fitosanitari sulle linee ferroviarie, le strade e le autostrade, in applicazione del Piano d’Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari.

Per ulteriori informazioni:

leggi il decreto

- vai alla pagina Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari. Misure per l'ambiente e in aree specifiche