La Strategia Regionale sull'Idrogeno

Immagine grafica

La proposta di Strategia Regionale sull'Idrogeno è aperta alla consultazione pubblica dal 18 maggio al 10 giugno 2022.

È possibile inviare eventuali osservazioni all'indirizzo mail: strategia.idrogeno@regione.piemonte.it

In seguito il documento sarà approvato con provvedimento della Giunta Regionale.

Il Piemonte è una delle poche regioni europee ad aver costruito un ecosistema regionale dell’idrogeno completo, in termini di ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico, sistema manifatturiero attivo negli ambiti della mobilità, della produzione e degli usi industriali.

L’idrogeno è una componente chiave della strategia di decarbonizzazione energetica e industriale dell’Unione ed è sostenuto nei principali strumenti programmatici europei.

Al fine di far ulteriormente crescere il sistema regionale e cogliere le opportunità nazionali ed europee, con DGR n. 10-2917 del 26/2/2021 la Regione ha promosso la definizione di una Strategia regionale per l’Idrogeno quale quadro di riferimento per le azioni e le politiche regionali sull’idrogeno, a valere anche sulla programmazione 21-27. Con il medesimo provvedimento la Regione ha espresso la volontà di candidare il Piemonte per ospitare la sede del “Centro Nazionale di Alta Tecnologia per l’Idrogeno”, inizialmente previsto nella proposta di Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza (PNRR) e non confermato nella versione definitiva approvata dalla Commissione Europea; ciononostante, il percorso di autocandidatura ha fatto emergere la ricchezza e potenzialità dell’ecosistema industriale, imprenditoriale ed accademico piemontese nell’ambito dell’idrogeno e raccolto l’esplicito endorsement degli attori più rilevanti.

Inoltre, sempre nell’ottica di rafforzare l’ecosistema regionale e di proiettare la realtà territoriale piemontese in una dimensione globale di iniziative e relazioni, con DGR n. 9-4633 dell’11/2/2022 la Regione Piemonte ha aderito alla prestigiosa rete europea Hydrogen Europe.

Per la predisposizione della Strategia, e in ragione della particolare complessità multisettoriale della materia, è stato istituito un Gruppo di lavoro interdirezionale, che ha elaborato la proposta di Strategia regionale per l’idrogeno, articolata in 4 aree di intervento:

  • “Diversificazione produttiva, Ricerca, Sviluppo e Innovazione” riguardante le azioni a favore della transizione delle imprese verso i mercati dell’idrogeno, delle attività di innovazione e ricerca, di sostegno all’export e all’attrazione di investimenti;

  • “Mobilità e trasporti”, riguardante le azioni a sostegno dell’adozione dell’idrogeno nel trasporto pubblico, nella logistica merci e nel comparto ferroviario;

  • “Produzione, distribuzione e uso energetico dell’idrogeno”, per le azioni a sostegno della produzione di idrogeno sostenibili in regione, la distribuzione per l’uso delle mobilità e nelle reti gas, l’utilizzo dell’idrogeno per la cogenerazione civile ed industriale;

  • “Azioni Trasversali”, a sostegno della formazione e della partecipazione alle reti nazionali e internazionali, nonché alla diffusione di una “cultura dell’idrogeno” presso la più vasta platea degli stakeholder e della comunità.