Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Linee ferroviarie dismesse

Rivolto a
Enti pubblici

Ricognizione immobiliare del patrimonio ferroviario dismesso

In relazione all'evoluzione tecnica e organizzativa del settore ferroviario che si è verificata in questi ultimi anni, molte linee ferroviarie con le annesse stazioni hanno perso le originarie e tradizionali funzioni. In particolare in Piemonte, le dismissioni che vengono fatte dalle Ferrovie dello Stato S.p.A., sono di numero non trascurabile, si tratta di un patrimonio importante, costituito da sedimi continui, da opere d'arte (ponti, viadotti, gallerie) e da stazioni e caselli (spesso di pregevole fattura e collocati in posizioni strategiche), risorse immobiliari destinate alla fatiscenza, che potrebbero essere utilizzate in modo omogeneo quale leva di sviluppo economico, sociale e culturale del territorio.

Le linee ferroviarie dismesse in Piemonte da RFI (negli allegati le singole schede esplicative) sono:

  • Airasca-Moretta;
  • Moretta-Cavallermaggiore;
  • Bricherasio-Barge;
  • Busca-Dronero;
  • Mondovì-Bastia;
  • Bra-Ceva.

Ulteriori informazioni possono essere reperite sui siti Ferrovie abbandonate e Airasca-Saluzzo-Cuneo; negli allegati l'Intervento S.E.L.V.E. del Comune di Cercenasco e il PRGC della Città di Vigone.

Allegati

linee feroviarie dismesse.pdf
File pdf - 158.4 KB
airasca moretta.pdf
File pdf - 16.58 MB
bra ceva.pdf
File pdf - 10.77 MB
bricherasio barge.pdf
File pdf - 2.55 MB
busca dronero.pdf
File pdf - 6.44 MB
cercenasco selve.pdf
File pdf - 3.27 MB
mondovi bastia.pdf
File pdf - 2.87 MB
moretta cavallermaggiore.pdf
File pdf - 871.46 KB
vigone prg.pdf
File pdf - 1.89 MB
The website encountered an unexpected error. Please try again later.