Tipologia di contenuto
Scheda informativa

La Regione a supporto dell'inclusione scolastica

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Terzo settore

Informazioni utili per l'inclusone degli studenti con Bisogni Educativi Speciali

L'inclusione scolastica è rivolta ad allieve e allievi  che presentano qualsiasi difficoltà di funzionamento e/o apprendimento permanente, o transitoria, in ambito educativo – scolastico – formativo, che necessitino percorsi personalizzati.

In particolare, presentano Bisogni Educativi Speciali (BES) :

  • allieve/i con disabilità;
  • allieve/i con disturbi specifici di apprendimento (DSA): dislessia, discalculia, disgrafia e disortografia;
  • allieve/i com esigenze educative speciali (EES): disturbi della condotta, dell'attenzione e dell'iperattività (ADHD), disturbi dell'eloquio e del linguaggio, disturbo della funzione motoria, funzionamento intellettivo limite (FIL) ;
  • allieve/i in situazioni di svantaggio: culturale,linguistico; socio – economico

Allievi con disabilità

Nel caso di allieve/i con disabilità in possesso della certificazione di disabilità (DPCM 185/2006) e del Profilo di Funzionamento, le Istituzioni scolastiche pubbliche (legge 62/2000) di ogni ordine e grado devono redigere il Piano Educativo Individualizzato (PEI) attraverso un gruppo tecnico (docenti della classe, genitori, referente sanitario, altri operatori socio – educativi).

Formazione professionale

Nei percorsi di Istruzione e Formazione professionale (IeFp) per l'assolvimento dell'obbligo di istruzione viene redatto il Piano Formativo Individualizzato (FPI) compilato dai docenti/formatori della classe in applicazione del patto Formativo definito con lo studente e la famiglia.

Allievi con DSA

Per le allieve e gli allievi con diagnosi di disturbi specifici di apprendimento (DSA) le Istituzioni scolastiche e le Agenzie formative nei percorsi IeFp per l'assolvimento dell'obbligo di istruzione predispongono il Piano Didattico Personalizzato (PDP) che deve essere illustrato e condiviso con lo studente e la famiglia. Nel PDP vengono indicate le misure compensative e dispensative per il percorso didattico delle singole discipline.

Allievi con EES

Per le allieve e gli allievi con EES o in situazioni di svantaggio le Istituzioni scolastiche e le Agenzie formative nei percorsi per l'obbligo di istruzione possono compilare il PDP o definiscono una progettazione personalizzata, anche di durata inferiore all'anno scolastico.

Interventi per l'inclusione

La Regione Piemonte sostiene interventi di supporto all’inclusione scolastica, quali ad esempio:

  • il supporto educativo agli allievi e alle allieve con disabilità,
  • il rimborso del trasporto specifico degli stessi studenti,
  • ingrandimenti dei libri di testo,

Trasferisce pertanto risorse finanziarie alla Città Metropolitana e alle Province, che a loro volta possono trasferirne parte ai Comuni che organizzano i predetti servizi.

Inoltre la Regione prevede una maggiorazione nell’erogazione del voucher per le spese scolastiche ai beneficiari i cui figli abbiano una certificazione di disabilità o di Esigenze Educative Speciali o Disturbi Specifici di Apprendimento.

A chi rivolgersi
Le modalità di accesso ai servizi sono regolate localmente e pertanto le persone che ritengono di avvalersene debbono rivolgersi

  • ai Comuni di residenza
  • alle scuole dove è iscritto il proprio figlio.