Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Rumore

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

L'inquinamento acustico è l'introduzione di rumore nell'ambiente esterno o abitativo tale da provocare:

  • fastidio o disturbo al riposo ed alle attività umane
  • pericolo per la salute umana,
  • deterioramento degli ecosistemi, dei beni materiali, dei monumenti, dell'ambiente abitativo o dell'ambiente esterno o tale da interferire con le legittime fruizioni degli ambienti stessi

 

Mappature acustiche e  piani di azione

 

Lo strumento delle mappe è un mezzo efficace di rappresentazione per la sinteticità e l’immediatezza comunicativa che può esprimere.

Anche nell’ambito dell’inquinamento acustico si fa un grande uso di mappe per rappresentare i vari aspetti che caratterizzano le complesse problematiche: dalla rappresentazione dello stato di inquinamento acustico, a quella dei limiti, a quella dei superamenti, a quella delle zone da bonificare

Vedi negli allegati la documentazione e le indicazioni per gli Enti proprietari di infrastrutture di trasporto

Tecnici competenti in acustica ambientale

La legge quadro 26 ottobre 1995, n. 447 in materia di inquinamento acustico ha istituito la figura del tecnico competente in acustica ambientale figura professionale idonea ad effettuare tale attività

Il decreto legislativo 17 febbraio 2017, n. 42 entrato in vigore il 19 aprile 2017, al capo VI ha definito i nuovi criteri per l’esercizio della professione di tecnico competente in acustica ambientale e istituito l’elenco, presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dei soggetti abilitati a svolgere tale professione.

I requisiti per l’iscrizione nell’elenco dei Tecnici Competenti in Acustica sono definiti dal sopra citato Decreto Legislativo e verificati dalla Regione.

Con Determinazione Dirigenziale del 4 giugno 2018, n. 202/A1602A è stata approvata la nuova modulistica per la presentazione delle domande per lo svolgimento dell’attività di tecnico competente in acustica.

La nuova norma prevede che possa essere iscritto nell’elenco dei tecnici competenti in acustica chi è in possesso della laurea o laurea magistrale ad indirizzo tecnico o scientifico, come specificato nell’elenco di cui all’allegato 2 del Decreto Legislativo 17 febbraio 2017, n. 42 e aver superato con profitto un corso per “tecnici competenti” in acustica ovvero possedere i titoli universitari definiti all’art. 22 del Decreto Legislativo sopra citato.

E’ possibile scaricare il modulo per i laureati

L’istanza deve essere inviata a:

Regione Piemonte

Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio

Settore Emissione e Rischi Ambientali

PEC: territorio-ambiente@cert.regione.piemonte.it

Per i diplomati che abbiano iniziato l’attività di affiancamento a un tecnico competente in acustica già riconosciuto è previsto un periodo transitorio (sino al 18 aprile 2022) per essere riconosciuti sulla base dei seguenti requisiti:

diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico o maturità scientifica;

corso in acustica;

attività non occasionale nel campo dell’acustica per almeno 4 anni, in affiancamento a un tecnico già riconosciuto.

E’ possibile scaricare il modulo per i diplomati

Con Determinazione Dirigenziale del 23 gennaio 2018, n. 19/A1602A è stata pubblicata la modulistica per la richiesta di inserimento nell’elenco nazionale dei tecnici competenti già riconosciuti da Regione Piemonte al 17 aprile 2017.