Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Concorsi, bandi di mobilità esterna e requisiti per le assunzioni

Rivolto a
Cittadini
Imprese e liberi professionisti

Indicazioni operative in materia di assunzioni

Procedure in atto

Nella sezione Procedure in atto è possibile consultare le informazioni relative alle procedure di assunzione presso la Regione Piemonte.

Requisiti per tutte le categorie:

  • aver compiuto 18 anni
  • cittadinanza italiana (per le equiparazioni valgono le norme in materia) ovvero cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione Europea (*)
  • godimento dei diritti politici
  • non aver riportato condanne penali che determinino la non ammissione all'impiego pubblico
  • idoneità fisica all'impiego
  • essere in regola con le leggi sul reclutamento militare
  • non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell'art. 127, lettera d), del T.U. approvato con DPR 10.1.1957, n. 3

Categorie non dirigenziali

L' assunzione a tempo indeterminato (ruolo) avviene :

  • per concorso pubblico e per corso-concorso
  • mediante avviamento degli iscritti nelle liste dei Centri per l'impiego competenti per territorio
  • mediante chiamata numerica degli iscritti nelle apposite liste di appartenenti a categorie protette previste dalla Legge 12 marzo 1999, n. 68 e successive modifiche ed integrazioni

L'assunzione a tempo determinato (fuori ruolo) avviene

  • per avviso di selezione pubblica
  • mediante avviamento degli iscritti nelle liste dei Centri per l'impiego competenti per territorio

Requisiti necessati per l'accesso all'impiego

  • cat. A e B: Licenza di scuola media inferiore (scuola dell'obbligo). Per i nati fino al 31 dicembre 1951, scuola dell'obbigo, è la licenza di scuola elementare purchè conseguita entro l'anno scolastico 1965/1966
  • cat. C: diploma di maturità (quinquennale che consenta l'accesso all'università)
  • cat. D: laurea

Requisiti categoria Dirigenti

Per le assunzioni di direttore regionale, responsabile di settore o di struttura temporanea e di progetto, si vedano l'articolo 24 della legge 23/08 nonchè la:

  • Deliberazione della Giunta regionale n. 29-9649 del 22.9.2008 "Legge regionale 28 luglio 2008, n. 23: determinazione dei criteri e delle modalità per il conferimento e la revoca degli incarichi dirigenziali della Giunta regionale.", così come modificata dalla deliberazione della Giunta regionale n. 1-9929 del 29.10.08 e pubblicata, nella versione integrale e aggiornata sul BURP del 4 dicembre 2008, n. 49 (pagg. 1 e 11 e seguenti).
  • D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 "Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche" - Capo II Dirigenza (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 9 maggio 2001, n. 106 Supplemento ordinario).

 

(*) possono partecipare al concorso anche i cittadini degli Stati membri dell'U.E. (art. 38, comma 1, Dlgs 165/01) a condizione che: godano dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza; siano in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; abbiano adeguata conoscenza della lingua italiana.