Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Strategia Urbana “Biella, dalla Cultura della Fabbrica alla Fabbrica della Cultura”

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici

La Strategia Urbana della città di Biella si concentra sulla creazione di un percorso che connette le testimonianze storiche e  culturali con la tradizione produttiva e manifatturiera tessile. La valorizzazione e messa in rete dei siti storico culturali del centro cittadino e del  Piazzo  si accompagnano alla valorizzazione della vocazione produttiva tessile come uno dei fattori culturali e identitari fondanti.

Lo stesso motto della Strategia “Dalla Cultura della Fabbrica alla Fabbrica della Cultura”, intende far leva sul valore aggiunto della tradizione e della cultura di impresa, introducendo in essa elementi innovativi, di ricerca e di sviluppo, volti al riposizionamento del settore e dei suoi marchi storici nel sistema produttivo regionale e nazionale.

Nell’ambito della Strategia ad oggi sono state approvate da Regione le seguenti operazioni selezionate dall’Autorità Urbana di Biella:

 

VALORIZZAZIONE DEL PIAZZO PER UNA FRUIZIONE INTEGRATA DEL BORGO

Contributo concesso: euro 343.865,81 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 429.832,26

 

Contributo concesso: euro  462.450,17 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 578.062,71

 

COMPLETAMENTO E VALORIZZAZIONE DEL POLO CULTURALE PUBBLICO

Contributo concesso: euro  966.752,11 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 773.401,69

 

RIQUALIFICAZIONE DELLE CONNESSIONI TRA LE EMERGENZE CULTURALI E AMBIENTALI NELL'AMBITO URBANO PER UN MIGLIORAMENTO DELLA FRUIZIONE TURISTICA

  • Azione VI.6c.7.1 operazione “5.3 Ammodernamento tecnologico con ascensori inclinati della Funicolare terrestre Biella Piano - Biella Piazzo" - Domanda n. 3414 del 19.04.2018 - D.D. n. 589 dell'11.12.2018

Contributo concesso: euro 1.000.000,00 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 1.381.726,00

 

MESSA IN RETE E MARKETING DEL PATRIMONIO CULTURALE – AGENDA DIGITALE

Contributo concesso: euro 80.000,00 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 100.000,00.