Una campagna di comunicazione per la sostenibilità della filiera bosco-legno-energia

Un progetto di comunicazione per la sostenibilità della filiera bosco-legno-energia.

Obiettivi
  • rendere sempre più professionale e remunerativa la filiera bosco-legno-energia,
  • contenere le emissioni di particolato e composti organici derivanti dall’impiego di combustibili legnosi,
  • premiare la responsabilizzazione dei soggetti operanti, la qualificazione di combustibili ed impianti, l’uso sostenibile delle risorse.

Il raggiungimento degli obiettivi del progetto può apportare vantaggi alla filiera sotto tutti i profili, ambientale, economico, sociale e a tutti i soggetti componenti, caratterizzandosi come una soluzione capace di integrare le diverse componenti in un’ottica di sostenibilità.

Azioni previste:

✔ comunicare gli elementi caratterizzanti una filiera bosco-legno-energia sostenibile dal punto di vista delle emissioni (approvvigionamento del combustibile da filiera corta con bassa impronta di carbonio e ridotte emissioni di polveri sottili in atmosfera), della gestione forestale sostenibile e della tracciabilità e qualificazione dei combustibili, capace così di assicurare lo sviluppo economico sostenibile dei territori rurali;
✔ trasmettere ai soggetti pubblici e privati operanti nelle zone rurali di conoscenze e strumenti di base per migliorare e rendere sostenibile l’impiego di biomasse forestali, compresi gli strumenti economici di sostegno messi in campo da UE, Stato e Regione Piemonte;
✔ sviluppare nei soggetti che producono legna da ardere, pellet e cippato della consapevolezza dell’impatto dell’uso delle biomasse come combustibili e fornitura delle conoscenze necessarie alla qualificazione dei combustibili;
✔ informare in merito sull’evoluzione recente e prevista della normativa in materia e sulle tecnologie e buone pratiche disponibili per soddisfare i requisiti richiesti;
informare su come gestire gli impianti per la produzione di energia alimentati con biomassa di diretta origine forestale (legna da ardere, pellet e cippato) in conformità alle norme e in modo tale da ottimizzare i rendimenti e ridurre le emissioni in atmosfera;
✔ stimolare i possessori al rinnovamento tecnologico degli impianti alimentati con legna da ardere e pellet e facilitare l’installazione di nuovi impianti alimentati a cippato, la loro integrazione con altre fonti energetiche rinnovabili e del contenimento dei fabbisogni degli edifici serviti, con il fine di ottenere sistemi edificio-impianto ad elevata efficienza, con conseguenti riduzioni delle emissioni e contenimento dei consumi, così da incrementare la quota di combustibili legnosi locali disponibili a scapito dei combustibili fossili in ottica di transizione energetica;
✔ aumentare la circolazione delle informazioni sulla sostenibilità della filiera (quali l’approvvigionamento a ridotta impronta di carbonio, la qualità dei combustibili e dei generatori e la conduzione degli stessi) e del confronto fra i gruppi di interesse nelle diverse fasi della filiera al fine di raggiungere una sensibilità comune e la sinergia fra le componenti coinvolte.

Oltre ad una significativa azione di comunicazione e di sensibilizzazione, il progetto prevede, fra le numerose iniziative, la visita a impianti termici o di cogenerazione alimentati a biomasse forestali, con l'obiettivo di far conoscere esempi virtuosi di valorizzazione della risorsa forestale che possono essere replicati sul territorio regionale, grazie anche agli strumenti di incentivazione economica previsti da Regione Piemonte.