Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Residenze sanitarie assistenziali per anziani non autosufficienti - RSA

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Le RSA rispondono ai bisogni sanitari e assistenziali di anziani non autosufficienti ultrasessantacinquenni che non possono essere assistiti a domicilio

A seguito della valutazione multidimensionale dell'UVG, le prestazioni vengono erogate in base al tipo di progetto individuale e ai bisogni peculiari della persona. Le fasce assistenziali in cui si articola l’intensità delle prestazioni erogate sono:

  • alta-incrementata
  • alta
  • medio-alta
  • media
  • medio-bassa
  • bassa

Tariffe

Le tariffe, applicate in maniera uguale su tutto il territorio regionale, sono stabilite dalla D.G.R. 85-6287 del 02/08/2013.

  • 50% (quota sanitaria) a carico dell’ASL di residenza che prende in carico l'anziano, anche quando la RSA è nel territorio di una ASL diversa da quella di residenza
  • 50% (quota sociale) a carico dell’anziano: se, in base alla valutazione sociale, la persona risulta avere un reddito non sufficiente a pagare la quota spettante, interviene il Comune a integrare o a farsi carico integralmente della cifra

Liste di attesa

L’Unità di Valutazione Geriatrica invia a domicilio dell’interessato l’esito della valutazione indicando:

  • la tipologia di progetto individuale
  • il punteggio distinto della valutazione sanitaria e sociale
  • il grado di priorità distinto in:
    • urgente, con punteggio pari o superiore a 24
    • non urgente, con punteggio da 19 a 23
    • differibile, con punteggio da 5 a 18 

In alcune RSA è presente il Nucleo Alzheimer Temporaneo (NAT), dedicato a persone affette da demenza di grado moderato - severo con gravi disturbi comportamentali.

L'anziano non autosufficiente e la sua famiglia possono scegliere tra le RSA autorizzate e accreditate presso il Sistema Sanitario.