Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Voucher scuola 2019-2020

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici

Graduatorie

Si è conclusa l'istruttoria per l'assegnazione del voucher scuola 2019-2020, che approva le graduatorie dei beneficiari.

I voucher scuola per l'anno scolastico 2019-2020 riguardano le spese per

  • iscrizione e frequenza, da utilizzare esclusivamente presso le scuole paritarie 

    oppure

  • libri di testo, materiale didattico, dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti

Graduatorie voucher 2019-2020

Ai sensi del Reg. (UE) 679/2016 per tutela della riservatezza dei dati, nelle graduatorie non è pubblicato il nome del beneficiario, ma soltanto il numero della domanda.

Quando spendere il voucher scuola

Tutti i beneficiari del voucher riceveranno un messaggio sul telefono, e da quel momento potranno utilizzare il voucher presentando la tessera sanitaria presso i punti convenzionati (esercizi commerciali, Comuni, scuole) e pagando direttamente beni e servizi.

Fino al 31/08 è possibile acquistare SOLO I LIBRI, mentre dall' 1/09 l’importo restante potrà essere utilizzato, oltre che per i libri, anche per gli altri beni e servizi.

Che cosa acquistare con il voucher scuola

Con il voucher iscrizione e frequenza, si possono pagare le rette di iscrizione e frequenza esclusivamente alle scuole paritarie.

Con il voucher libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporti, si possono acquistare

  • libri di testo: libri di testo nuovi o usati, cartacei o digitali, vocabolari, libri di narrativa, anche in lingua straniera, consigliati dalle scuole
  • materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione: hardware come pc, tablet, stampanti. lettori e-book; software: programmi e sistemi operativi a uso scolastico anche per gli allievi disabili, con disturbi specifici di apprendimento (DSA) o con esigenze educative speciali (EES)
  • materiale per archiviazione di dati: chiavette USB, CD ROM, Memory card, hard disk esterni
  • calcolatrici elettroniche
  • materiale per disegno tecnico, escluso il materiale di consumo
  • materiale per disegno artistico, escluso il materiale di consumo
  • strumenti di protezione individuale ad uso laboratoriale
  • strumenti musicali richiesti dalle scuole per attività didattica
  • attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa
  • attività volte ad arricchire l’offerta formativa incluse nei Piani dell’offerta formativa dell’Istituzione scolastica, comprese le visite di istruzione
  • contributo scolastico volontario
  • titoli di viaggio utilizzati per il trasporto scolastico
Dove spendere il voucher scuola

Elenco esercizi commerciali, Comuni, scuole convenzionate (si consiglia di aprire il link con Google Chrome)

Accesso al Portale Edenred e recupero PIN

Per modalità di utilizzo del voucher libri, Pof, trasporti, leggere bene questa pagina del gestore Edenred

Novità rispetto ai bandi precedenti
  •  il contributo statale per i libri di testo per l’anno 2019/2020 è erogato, per la prima volta, sotto forma di voucher elettronico dalla Regione Piemonte e non più dal Comune sede dell’Autonomia scolastica. E' compreso nel voucher di “iscrizione e frequenza” oppure in quello per “libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione”; la nuova soglia ISEE per accedervi è di euro 15.748,78.
  • Fino al 31/08 è possibile acquistare SOLO I LIBRI mentre dal 01/09 l’importo restante potrà essere utilizzato, oltre che per i libri, anche per gli altri beni e servizi.                   
  • ogni domanda presentata per lo studente iscritto alla scuola/agenzia per l’anno scolastico 2019/2020 sarà identificata da un numero (codice ID), attribuito dal sistema che sarà utilizzato, in sostituzione del nominativo del richiedente, nelle graduatorie elaborate in ordine crescente in base all’indicatore della situazione economica equivalente (I.S.E.E.), di cui al paragrafo 12) del bando e pubblicate nel sito web della Regione Piemonte
  • la domanda per l’anno scolastico 2019/2020 verrà annullata e non sarà ammessa a istruttoria, in mancanza dei requisiti di cui al paragrafo 9 del bando, e se compilata non correttamente per quanto riguarda i seguenti dati:
    • codice fiscale richiedente (il voucher è assegnato tramite tessera sanitaria)
    • codice fiscale studente (l’ISEE è verificato attraverso il codice fiscale dello studente, che deve risultare nel nucleo familiare del richiedente e ai fini dell’eventuale assegnazione della borsa di studio ministeriale)
    • codici fiscali indicati nell’ISEE 2019 e nella relativa Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) che devono corrispondere a quelli inseriti nella domanda
A chi è rivolto il voucher scuola 2019-2020
  • agli studenti residenti in Piemonte alla data di pubblicazione del bando (18 aprile 2019)
  • agli studenti che per l’anno scolastico 2019/2020 siano iscritti a scuole primarie, secondarie di primo o secondo grado statali o paritarie, che appartengono a istituzioni scolastiche inserite nel sistema nazionale di istruzione oppure iscritti a corsi di formazione professionale organizzati da agenzie formative accreditate ai sensi della legislazione vigente e finalizzati ad assolvere l’obbligo formativo. Nel caso lo studente sia iscritto a una scuola, statale o paritaria, o a un’agenzia formativa con sede in regioni limitrofe al Piemonte, il voucher 2019/2020 è assegnato solo se lo studente pendolare, al termine delle lezioni, rientra quotidianamente alla propria residenza
  • agli studenti il cui nucleo familiare di appartenenza abbia un indicatore della situazione economica equivalente (I.S.E.E. anno 2019) in corso di validità e rilasciato entro il 30 maggio 2019, non superiore a 26.000 euro. Il valore I.S.E.E. non dovrà essere indicato dal richiedente: la Regione Piemonte acquisirà direttamente dalla banca dati INPS le attestazioni I.S.E.E. rilasciate e in corso di validità entro il 30 maggio 2019

I requisiti richiesti in sede di domanda fanno quindi riferimento all’iscrizione, ma il voucher è comunque assegnato per la frequenza dell’anno scolastico 2019/2020; eventuali variazioni riferite all’iscrizione dichiarata nella domanda di assegnazione del voucher o alla frequenza scolastica effettiva dovranno essere comunicate tempestivamente alla casella di posta bandovoucher2020@regione.piemonte.

Importi e maggiorazioni

Voucher per iscrizione e frequenza

L'importo del voucher è aumentato del 50% per gli allievi in possesso di certificazione di disabilità alla data prevista dal bando per l'anno scolastico di riferimento. E' aumentato del 30% per gli allievi in possesso di certificazione relativa a disturbi specifici dell'apprendimento (Dsa) o a esigenze educative speciali (Ees) alla data prevista dal bando per l'anno scolastico di riferimento. Nel caso lo studente abbia contemporaneamente diritto alla maggiorazione del voucher per i casi di disabilità e per altre maggiorazioni previste, il voucher è determinato negli importi più elevati (quelli previsti per i casi di disabilità).

Voucher per Pof, libri di testo, ecc.

L'importo del voucher è aumentato del 50% per gli allievi in possesso della certificazione di disabilità alla data prevista dal bando per l'anno scolastico di riferimento. E' aumentato del 30% per gli allievi in possesso di certificazione relativa a disturbi specifici dell'apprendimento o a esigenze educative speciali alla data prevista dal bando per l'anno scolastico di riferimento; è elevato del 30% anche per gli allievi delle scuole secondarie di secondo grado e delle agenzie formative accreditate (per l'assolvimento dell'obbligo di istruzione) residenti in Comuni marginali.

 

Per ulteriori informazioni, rivolgersi agli Uffici regionali per le relazioni con il pubblico

Allegati

Locandina voucher scuola
File pdf - 71.43 KB

Contatti

Riferimento
Numero verde attivo da lunedì a venerdì ore 8.00-18.00
Telefono
800 333 444
Email
bandovoucher2020@regione.piemonte.it