A1511C - Politiche dell’istruzione, programmazione e monitoraggio strutture scolastiche

Settore
Struttura di appartenenza
A1500A - ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO
Responsabile
ad interim Valeria Sottili
Email
istruzione@regione.piemonte.it
edilizia.scolastica@regione.piemonte.it
contributi-ediliziascolastica@regione.piemonte.it
bandovoucher2022@regione.piemonte.it
PEC
istruzione@cert.regione.piemonte.it
edilizia.scolastica@cert.regione.piemonte.it
Specifica PEC
La casella PEC accetta solo comunicazioni provenienti da indirizzi Posta Elettronica Certificata
Recapiti
Indirizzo

Via Magenta 12
Torino

Telefono
011 4321511 Istruzione
011 4321479 Edilizia scolastica
800 333 444 Numero verde - Bando voucher scuola
Materie di competenza

Compete al Settore, nel rispetto dell’indirizzo della Direzione regionale ed in conformità con gli obiettivi fissati dagli Organi di Governo, in attuazione della normativa e della programmazione, lo svolgimento delle attività in materia di:

Programmazione e monitoraggio dell'assetto organizzativo e dell'offerta di istruzione in risposta ai bisogni degli allievi e delle famiglie e ai fabbisogni emergenti del mercato del lavoro

  • programmazione e dimensionamento della rete scolastica statale per ogni ordine di scuola, con un’attenzione alle aree montane e alle aree territorialmente disagiate;
  • programmazione dell’offerta formativa degli istituti secondari di II grado con riferimento agli indirizzi di studio e delle azioni per la realizzazione dei percorsi sussidiari di IeFP negli Istituti professionali;
  • monitoraggio e valutazione dell’organizzazione della rete scolastica;
  • definizione del calendario scolastico regionale.

Azioni ed interventi, anche di natura contributiva, per sostenere il diritto allo studio e la libertà di scelta educativa delle famiglie e degli studenti e per promuovere l’inclusione scolastica degli studenti con disabilità o esigenze educative speciali

  • programmazione e coordinamento degli interventi per il diritto allo studio e per l’inclusione di studenti con disabilità o Bes, realizzati dalla Città Metropolitana e dalle Province piemontesi;
  • programmazione e gestione degli interventi di natura contributiva a favore delle famiglie per l’iscrizione e frequenza alla scuole paritarie, per l’acquisto di libri di testo e materiale didattico, spese di trasporto, borse di studio;
  • organizzazione della Conferenza regionale per il diritto allo studio.

Interventi per implementare i livelli di qualità dell’offerta formativa ed educativa scolastica attraverso progetti di innovazione e sperimentazione organizzativa, didattica ed educativa

  • azioni orientate alla prevenzione e al contrasto della dispersione scolastica e all’inclusione delle fasce deboli;
  • programmazione e gestione di attività relative all’ampliamento dell’offerta formativa, come attività di formazione rivolte ad insegnanti e progetti didattici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, in materie quali l’educazione ambientale, la sostenibilità, educazione alla salute, educazione alla cittadinanza, il bullismo e cyberbullismo;
  • azioni volte alla promozione del riconoscimento della lingua dei segni italiana (LIS) in attuazione della legge regionale 30 luglio 2012, n. 9.

Azioni ed interventi, anche di natura contributiva, per il sostegno ai servizi educativi per l'infanzia e alle scuole dell’infanzia paritarie

  • Programmazione e gestione di interventi a sostegno dei servizi educativi per l'infanzia e di promozione del sistema integrato di educazione e istruzione;
  • Contributi a favore delle scuole dell’infanzia paritaria non dipendenti da enti locali territoriali, per garantire il mantenimento e l'ampliamento del servizio in tutto il territorio regionale.

Linee di intervento finalizzate alla conservazione, al miglioramento e allo sviluppo del patrimonio edilizio scolastico

  • programmazione degli interventi di edilizia relativi alle strutture scolastiche con un’attenzione alle aree territoriali disagiate di montagna e ai piccoli comuni, in concorso e in attuazione della programmazione nazionale;
  • gestione e monitoraggio dei procedimenti riferiti alla concessione di contributi agli Enti attraverso la verifica e controllo dello stato di attuazione degli interventi;
  • gestione dell’Anagrafe regionale dell’edilizia scolastica e del sistema di analisi territoriale ed ambientale per il monitoraggio dei dati sugli edifici scolastici.

Il Settore collabora con gli stakeholder interni ed esterni nelle attività di promozione, analisi, monitoraggio e valutazione nelle materie di competenza; partecipa alle iniziative progettuali e sperimentali definite dalla Direzione, cura la relazione con l’utenza.

Si coordina per gli interventi trasversali con i settori delle formazione professionale, orientamento e standard formativi e politiche del lavoro, con una particolare attenzione alla collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e Territoriale e alla concertazione con i Comuni, Città metropolitana e Province.