Tipologia di contenuto
Progetto

Por Fse - Servizi alle famiglie per assumere assistenti familiari qualificate: a chi rivolgersi?

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Terzo settore

Con l'invecchiamento della popolazione e l'aumento dell'età pensionabile, sono sempre di più le famiglie che, anche in Piemonte, hanno difficoltà nell’accudire i genitori o i parenti anziani e/o non autosufficienti.

Per chi preferisce lasciare i propri familiari nel loro ambiente domestico avvalendosi delle assistenti familiari, più comunemente definite "badanti", gli interrogativi sono tanti, soprattutto perché si affidano i propri affetti e le proprie abitazioni a persone estranee, molto spesso non regolarizzate.

Per venire incontro a queste esigenze, la Regione Piemonte ha finanziato, con risorse del Fondo Sociale Europeo, 12 progetti di assistenza familiare che operano su tutto il territorio regionale, con l'obiettivo principale di creare una rete di servizi integrati per favorire l'incrocio tra domanda e offerta di lavoro, qualificare il lavoro di cura e di assistenza, attraverso il riconoscimento di competenze già acquisite e la frequenza di percorsi formativi specifici, e favorire l’emersione dal lavoro irregolare.

I progetti, con un investimento complessivo di 2,5 milioni di euro, hanno coinvolto una rete di circa 160 enti pubblici e privati. Partner dell'iniziativa anche l'Agenzia Piemonte Lavoro - Coordinamento Centri per l'impiego.

A chi si rivolgono i progetti

  • Persone che svolgono o che sono interessate a svolgere attività di assistente familiare: il progetto può offrire consulenza orientativa e altri servizi al lavoro, azioni di supporto all’inserimento dell’assistente in famiglia, percorsi di certificazione delle competenze già acquisite e formazione complementare per il raggiungimento della qualifica professionale di “Assistente familiare”.
  • Famiglie con persone anziane e/o non autosufficienti da accudire: il progetto può offrire un supporto nella ricerca e nell’inserimento in famiglia di un assistente familiare; garantisce anche un servizio di informazione e consulenza contrattuale, nonché il sostegno per le pratiche amministrative e l’erogazione di incentivi per la regolarizzazione del rapporto di lavoro.

I progetti

  • Città metropolitana di Torino
    • Canavese - Eporediese - Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone Il progetto Afrimont si propone di aumentare e qualificare i servizi di cura rivolti alle persone con limitazioni dell'autonomia, dando soluzioni concrete alle famiglie che risiedono in zone di montagna
    • Pinerolese - Val Pellice e Val Sangone - Val Chisone e Germanasca - Val Susa e Val Cenischia Il progetto Afrimont si propone di aumentare e qualificare i servizi di cura rivolti alle persone con limitazioni dell'autonomia, dando soluzioni concrete alle famiglie che risiedono in zone di montagna
    • Grugliasco Il progetto Domiciliarmente in rete è rivolto da un lato alle famiglie dove vi sia una persona non autosufficiente, dall'altro alle/agli assistenti familiari in cerca di lavoro o alle persone che intendano diventarlo
    • Moncalieri (retro volantino) Rassicura è un progetto rivolto alle famiglie che necessitano di assistenza e alle persone che si offrono come assistenti. Un'ampia rete di soggetti pubblici e privati a servizio delle famiglie del territorio
    • San Mauro Torinese Insieme per la cura: verso un'assistenza familiare qualificata è il progetto rivolto alle famiglie residenti nella zona di San Mauro Torinese e comuni limitrofi
    • Torino (città): sportelli con indirizzi e orari volantino per assistenti - volantino per famiglie Anche in città le famiglie trovano una risposta alle proprie esigenze di assistenza. Tanti sportelli rivolti sia a loro che a chi cerca un lavoro nell'ambito assistenziale
  • province di Biella, Novara, Vercelli, Verbano Cusio Ossola
    • Biella Assistenza affidabile a domicilio è il progetto che Biella dedica ai suoi cittadini che necessitano di assistenza familiare
    • Borgomanero Curare in famiglia offre servizi qualificati alle famiglie e alle persone che cercano lavoro come assistenti familiari
    • Novara Anche a Novara le famiglie possono usufruire dei servizi previsti dal progetto Curare in famiglia
    • Vercelli We take care 7 poli per una rete aiuta le famiglie nella ricerca di assistenti familiari. 40 gli sportelli a cui ci si può rivolgere
    • VCO We take care 7 poli per una rete aiuta le famiglie nella ricerca di assistenti familiari. 40 gli sportelli a cui ci si può rivolgere
  • Province di Alessandria e Asti
    • Nizza Monferrato In rete per l'assistenza familiare è il progetto rivolto alle famiglie del Sud dell'Astigiano, che cercano assistenti a domicilio
    • Novi Ligure Progetto A-rete accompagna le famiglie nella scelta di un assistente familiare e le persone che intendono diventare assistenti familiari nel percorso di qualificazione e formazione
  • provincia di Cuneo
    • Comuni del Cuneese Net-care è il progetto a servizio delle famiglie residenti nel Cuneese. Mette in relazione famiglie e assistenti fornendo sostegno a entrambi

Chi eroga i servizi

Attraverso un bando  la Regione ha individuato dodici soggetti attuatori dei progetti:

Gli obiettivi

  • integrare le politiche di pari opportunità, le politiche attive del lavoro, della formazione professionale e quelle sociali
  • aumentare e qualificare i servizi di cura, rivolti a persone con limitazioni dell'autonomia
  • qualificare le persone da impiegare nelle attività di assistenza
  • consolidare un sistema di servizi, organizzato in rete e sostenibile nel tempo, che fornisca soluzioni concrete alle famiglie e alle persone addette all'assistenza
  • contrastare il lavoro sommerso

Durata progetto

01.10.2018-31.12.2020

Budget

2 milioni 460 mila euro

Partner

Agenzia Piemonte Lavoro - Coordinamento Centri per l'impiego

Ogni Associazione temporanea di scopo comprende soggetti pubblici e privati che lavorano nel campo dell'assistenza familiare.