Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Assistenza familiare

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Inserimento lavorativo delle assistenti familiari e supporto alle famiglie

Avviati 12 progetti di assistenza familiare realizzati da reti di partenariato territoriali, finanziati dal POR-FSE 2014-2020 con 2 milioni e 500 mila euro, attraverso un apposito bando. Un intervento trasversale tra le politiche di coesione sociale: pari opportunità, lavoro, formazione professionale, politiche sociali, che ha portato a:

  • 29 ambiti territoriali piemontesi interessati
  • 160 enti pubblici e privati coinvolti.
Azioni previste

Servizi integrati alle assistenti familiari e alle famiglie

  • erogazione di incentivi economici alle famiglie finalizzati alla regolarizzazione dei contratti di lavoro
  • incrocio domanda-offerta di lavoro
  • supporto per la collocazione delle assistenti familiari nelle famiglie
  • accompagnamento all’inserimento lavorativo
  • attivazione di percorsi di qualificazione delle assistenti familiari, mediante il riconoscimento delle competenze acquisite in contesti informali e non formali
  • erogazione della formazione complementare per il conseguimento della qualifica professionale di Assistente familiare
Indagine propedeutica

Per attivare il bando, come previsto dall’atto di indirizzo, è stata realizzata un’indagine propedeutica per

  • compiere una ricognizione e una lettura critica di esperienze, sperimentate con risorse pubbliche e private, sul territorio piemontese dal 2010 a oggi, per la realizzazione di servizi integrati nell’area dell’assistenza familiare mediante reti territoriali
  • individuare soluzioni innovative e sostenibili a supporto delle famiglie, con particolare riferimento a quelle in situazioni di emergenza, per ottimizzare le risorse finanziarie disponibili
  • evidenziare le condizioni per un concreto sviluppo di interventi efficaci ed efficienti sul territorio regionale

Sintesi degli elementi emersi

  • l’importanza di dare continuità alle esperienze di successo realizzate nei territori
  • la necessità di flessibilità nell’organizzazione del partenariato, come garanzia del rispetto delle specificità territoriali anche mediante acquisizione di modelli attivi ed efficaci
  • l’individuazione degli Ambiti territoriali quali aree ottimali per la convergenza delle politiche di coesione sociale, di cui l’assistenza familiare rappresenta un esempio significativo
  • l’importanza di continuare a lavorare per l’integrazione con le politiche socio-sanitarie, quale terreno da coltivare e consolidare ulteriormente anche a livello progettuale e territoriale, che nel bando si è tradotta nell’attribuire una priorità per i progetti che includano nel partenariato una Asl del territorio di riferimento
  • la necessità di una governance sia istituzionale che operativa, stante la complessità dei partenariati

 

Allegati

Indagine propedeutica Assistenza familiare
File pdf - 1.87 MB
Primo questionario Ires Piemonte
File word - 166.98 KB

Contatti

Riferimento
Gianpiera Lisa
Email
gianpiera.lisa@regione.piemonte.it
Riferimento
Federico Gerbaudi
Email
federico.gerbaudi@regione.piemonte.it