Servizio Civile Universale in Italia e all’estero: sono 55.793 i posti disponibili per volontari/e

Data notizia

Il 15 gennaio è stato integrato il bando per la selezione di volontari/volontarie da impiegare in progetti di Servizio Civile Universale in Italia e all’estero.

All'iniziale richiesta (46.891 volontari), si è aggiunto un bando integrativo per 8.902 posti, con la proroga della scadenza per la presentazione delle domande alle ore 14 del 15 febbraio 2021.

I posti complessivamente disponibili ammontano quindi a 55.793.

Con lo stesso bando sono stati prorogati i termini per la presentazione delle domande, che dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14 del giorno 15 febbraio 2021, pena l’esclusione delle stesse.

Il bando e l’elenco dei progetti disponibili sono pubblicati sul sito del servizio civile 

Rimangono invariate tutte le altre condizioni e modalità fissate nel Bando pubblicato in data 21 dicembre 2020 e nei relativi allegati.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio regionale all’indirizzo e_mail: serviziocivile@regione.piemonte.it o telefonicamente ai numeri 011/4322285 – 011/4323671

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata esclusivamente on line attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Più di 3000 i posti disponibili per il Piemonte, 350 dei quali inseriti nella misura Garanzia Giovani.

I progetti hanno una durata variabile tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo che varia, in maniera commisurata, tra le 1145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi.

Da quest’anno, ogni singolo progetto è parte di un più ampio programma di intervento che risponde a uno o più obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e riguarda uno specifico ambito di azione individuato tra quelli indicati nel Piano triennale 2020-2022 per la programmazione del servizio civile universale.

Alcuni progetti prevedono riserve di posti per giovani con minori opportunità: ragazzi che hanno un basso reddito o bassa scolarizzazione o una disabilità, mentre sono numerosi i progetti che prevedono le “misure aggiuntive” introdotte dalla recente riforma del servizio civile universale: un periodo di servizio di uno, due o tre mesi in un altro Paese dell’Unione Europea oppure, in alternativa, un periodo di tutoraggio finalizzato a facilitare l’accesso al mercato del lavoro degli/delle operatori/operatrici volontari/volontarie della stessa durata.

Il bando e l’elenco dei progetti disponibili 

Dal sito del servizio civile universale è possibile inoltre effettuare la ricerca del progetto a cui aderire tramite i motori di ricerca “SCEGLI IL TUO PROGETTO IN ITALIA” e “SCEGLI IL TUO PROGETTO ALL’ESTERO” disponibili nella sezione Progetti del bando. Cliccando soltanto il tasto CERCA (senza effettuare, quindi, una scelta negli altri campi proposti) si ottiene l’elenco completo di tutti i progetti. Per effettuare, invece, una ricerca mirata di un progetto è possibile selezionare i valori delle voci che interessano. Nella pagina di dettaglio del progetto viene visualizzato anche il numero delle domande pervenute per quella sede; questo dato è aggiornato al giorno precedente la visualizzazione.

Dopo aver selezionato il progetto d’interesse, occorre consultare la home page del sito dell’ente, dove è pubblicata la scheda contenente gli elementi essenziali del progetto.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, secondo le seguenti modalità:

1 – I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.

2 – I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e stranieri regolarmente soggiornanti in Italia che non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Anche quest’anno è attivo il sito Scelgo il servizio civile specificamente rivolto ai/alle giovani che intendono avvicinarsi al mondo del servizio civile, al fine di consentire un più agevole reperimento di tutte le informazioni necessarie per orientarsi nella scelta del progetto e nella presentazione della domanda.

E’ possibile presentare una sola domanda per un solo progetto, pena l’esclusione di tutte le istanze.