Gli interventi della Regione a favore delle donne vittime di violenza

Data notizia

Con risorse proprie e statali, la Regione sostiene gli  interventi a favore delle donne vittime di violenza e dei loro figli e figlie.

In particolare, con la Deliberazione di Giunta regionale n. 11-3624 del 30.7.2021, definisce i criteri per l'accesso ai finanziamenti a favore delle donne vittime di violenza, da parte dei Centri antiviolenza e delle Case rifugio, nonché i criteri di accesso ai finanziamenti per il sostegno alle soluzioni di accoglienza in emergenza e di secondo livello.  La spesa stanziata è di  1.406.997,05 euro.

Per assegnare i finanziamenti, con la Determinazione Dirigenziale n. 1161 del 2.8.2021, sono stati approvati i bandi per la realizzazione di interventi sul territorio regionale a favore delle donne vittime di violenza, svolti dai Centri antiviolenza e dalle Case rifugio, per il sostegno alle soluzioni di accoglienza in emergenza e di secondo livello.

In particolare, sono attivi i seguenti finanziamenti:

- sostegno alle attività a favore delle donne vittime di violenza svolte dai Centri antiviolenza e dalle Case rifugio esistenti sul territorio regionale (referente Anna Ghioni tel. 011 432 2277) - scadenza  presentazione istanze: entro le ore 12 del 16 settembre 2021

- sostegno alle soluzioni di accoglienza in emergenza (referente  A. Elda Cappiello tel. 011 432 3326), scadenza  presentazione istanze: entro le ore ore 12 del 16 settembre 2021

- sostegno alle soluzioni di accoglienza di secondo livello (referente  A. Barbara Bisset tel. 011 432 3173), scadenza  presentazione istanze: entro le ore ore 12 del 16 settembre 2021, finanziamento pubblicata nella sezione bandi.

Per presentare domanda di finanziamento, i soggetti devono essere titolari di Centri antiviolenza o di Case rifugio iscritti/e all’Albo regionale (o che abbiano presentato formale istanza di iscrizione) entro il 30.7.2021.

Ogni singola istanza deve pervenire con apposita comunicazione pec  all'indirizzo del Settore    famigliaediritti@cert.regione.piemonte.it   con la modulistica e tutti gli allegati richiesti.  Non è  consentito l'invio di più istanze con una sola comunicazione pec.  Ogni comunicazione pec  deve riportare chiaramente nell'oggetto la finalità dell'istanza.

Negli Allegati, la modulistica utile per presentare domanda di finanziamento.