Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Monitoraggio piano territoriale regionale - PTR

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Aggiornamento del quadro di riferimento strutturale del piano territoriale regionale

La natura d’indirizzo, di inquadramento e promozione delle politiche di carattere socio-economico e territoriale attribuita al Ptr richiede da un lato un periodico aggiornamento del quadro della conoscenza delle caratteristiche del territorio piemontese e dall’altro la verifica dell’attuazione delle politiche e delle strategie definite al momento della sua approvazione, avvenuta con DCR n. 122-29783 del 21 luglio 2011, e gli effetti ambientali che tali politiche hanno generato nel territorio regionale. L’insieme di questi aspetti definisce il Quadro di riferimento strutturale del Ptr, il cui aggiornamento è disciplinato dagli articoli 13 e 36 delle Norme di attuazione (NdA) del Ptr stesso.

Al fine di attualizzare la lettura delle componenti socio-economiche e territoriali del Piemonte, che risale al periodo precedente l’approvazione del Ptr, e verificare l’attuazione delle politiche e delle strategie delineate dal Piano vigente, è stata assegnata a IRES Piemonte l’attività di aggiornamento della sua componente conoscitiva, quale analisi propedeutica al monitoraggio dello strumento normativo, anche in vista del suo aggiornamento e della sua eventuale revisione.

I risultati dello studio sono confluiti in un rapporto che contiene, per ogni Ambito di Integrazione Territoriale (AIT): una descrizione delle principali variazioni registrate negli ultimi dieci anni dalle componenti considerate dal Piano; una lettura delle variabili rispetto alle quali l’Ambito ha realizzato consistenti miglioramenti o peggioramenti; un primo riscontro rispetto alla realizzazione degli indirizzi dettati dalle NdA del Ptr e l’indicazione delle principali ipotesi di sviluppo futuro.

IRES - Monitoraggio del piano territoriale regionale - PTR

 

Il monitoraggio ambientale del piano territoriale regionale

Il documento di monitoraggio ambientale redatto dall’ARPA, viene redatto ai fini del monitoraggio periodico del PTR, così come previsto nella fase di valutazione del Piano.

È tramite la fase di monitoraggio che diventa possibile valutare se, e in che misura, le linee di pianificazione adottate consentano il raggiungimento degli obiettivi prefissati, o se, viceversa, sia necessario apportare misure correttive per riorientare le azioni promosse.

Il monitoraggio rappresenta quindi un percorso indispensabile per verificare e garantire la sostenibilità delle scelte effettuate dai piani.

In questo caso il PTR costituisce il quadro di riferimento entro cui si collocano le politiche settoriali di governo del territorio e quelle dei diversi Enti locali. Le azioni che concorrono a realizzarne gli obiettivi generali e specifici sono intraprese, in larga misura, dal sistema della pianificazione e programmazione provinciale, locale e settoriale, che adotta gli strumenti operativi e programma le risorse economiche necessarie. Affinché il piano possa rappresentare a tutti gli effetti un elemento di coordinamento, capace di coniugare in una visione di insieme i diversi livelli di operatività sul territorio e dirimere i potenziali conflitti esistenti fra le diverse politiche settoriali, risulta quindi necessario un suo costante e periodico monitoraggio, fondato su una conoscenza esaustiva e integrata degli strumenti e delle azioni locali che da esso derivano. In quest’ottica il piano di monitoraggio del PTR si pone due obiettivi fondamentali strettamente connessi:

• misurare e valutare le ricadute sull’ambiente delle scelte promosse;

• verificare le modalità e il livello di attuazione delle previsioni.

Questo report è la prima analisi che si effettua per verificare le ipotesi del Piano, ma anche per valutare l’affidabilità del piano di monitoraggio, compresi la disponibilità dei dati a distanza di dieci anni.

ARPA - Piemonte Relazione Monitoraggio piano territoriale regionale - PTR 

 

Rappresentare la sostenibilità dello sviluppo e lo stato dell'ambiente del Piemonte a scala di ambiti di integrazione territoriale (AIT)

In seguito all’approvazione della Strategia nazionale dello sviluppo sostenibile le Regioni hanno il compito di costruire la Strategia regionale. A supporto della redazione della Strategia piemontese, Arpa Piemonte e Ires Piemonte hanno messo a sistema i dati rispettivamente raccolti per l’aggiornamento del quadro strutturale del Piano territoriale regionale (PTR) e per il Piano di monitoraggio ambientale (PMA) previsto dalla VAS e dato avvio ad un laboratorio della sostenibilità.

Obiettivo del laboratorio è costruire un metodo che possa descrivere in modo integrato la complessità del modello di sviluppo attualmente intrapreso dal Piemonte e dai suoi territori, e che possa porre le basi per la costruzione della Strategia regionale per lo sviluppo sostenibile.

Un primo passo in tale direzione è rappresentato dalla redazione di un documento in cui, basandosi su tre delle cinque aree di intervento previste dalla Strategia nazionale (Persone, Pianeta, Prosperità; restano invece escluse Pace e Partnership), si restituisce un quadro di sintesi dello stato socio-economico e ambientale dei 33 sistemi territoriali (denominati ambiti di integrazione territoriale AIT) in cui il PTR articola il territorio regionale.
In particolare, per questa prima lettura congiunta Arpa-Ires-Regione Piemonte, della sostenibilità degli AIT, ci si è focalizzati sui casi di tre AIT campione (AIT n.1 Domodossola, AIT n.9 Torino e AIT n.29 Savigliano) selezionati con l’intento di coprire situazioni diversificate non solo dal punto di vista territoriale ma anche ambientale, economico e sociale.

 

Scarica il report curato da Arpa, Ires e Regione Piemonte

Consulta la sezione dedicata agli AIT nel portale della Relazione sullo stato dell'ambiente in Piemonte

 

The website encountered an unexpected error. Please try again later.