Punti Informativi Forestali: nuove aperture a Ivrea e Bossolasco

Data notizia

È attivo il nuovo PIF (Punto Informativo Forestale) di Ivrea (TO) presso la sede regionale di via Torino 50. Il Punto Informativo, che opererà a supporto dello Sportello forestale locale, sarà inizialmente attivo e raggiungibile via e-mail e telefono tutti i giorni feriali in orario d’ufficio nel rispetto delle misure previste dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 dicembre 2020. Appena i PIF, la cui attività proseguirà per tutto il 2021, torneranno a fornire consulenza in presenza, il Punto Informativo sarà aperto il lunedì dalle ore 9 alle 12,30 e dalle 13 alle 16,30 ed il venerdì dalle ore 9 alle 12,30, secondo il calendario allegato.
A partire dal 12 gennaio sarà inoltre attivo il nuovo PIF di Bossolasco (CN) presso la sede dell’Unione Montana Alta Langa, all’interno dell’edificio municipale in Piazza Oberto 1. Anche in questo caso il Punto Informativo sarà inizialmente attivo e raggiungibile via e-mail e telefono tutti i giorni feriali in orario d’ufficio. Appena la normativa in materia di gestione dell’emergenza COVID19 lo permetterà, il P.I.F. sarà aperto il martedì con cadenza quindicinale, dalle ore 8,30 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 17.
Coordinati da IPLA e finanziati attraverso la Misura 1.2.1. Azione 2 del PSR 2014-20, i P.I.F. sono gestiti da liberi professionisti, esperti in campo forestale e ambientale, in strutture pubbliche messe a disposizione dalle amministrazioni comunali che si sono rese disponibili a sostenere tale iniziativa, specialmente in zone non adeguatamente serviti dalla rete regionale degli sportelli forestali.
Gli operatori forestali piemontesi e i cittadini interessati possono rivolgersi ad uno qualsiasi dei P.I.F. aperti sul territorio regionale, indipendentemente dal proprio luogo di residenza o dalla collocazione del bosco su cui intendono effettuare interventi.
Si ricorda che nello specifico i P.I.F. si occupano di:
    • fornire informazioni relative alle norme forestali e ambientali e un supporto alla loro applicazione;
    • agevolare la raccolta delle informazioni sui tagli boschivi (comunicazione semplice);
    • fornire informazioni e supporto, ad esempio, sulle opportunità del PSR (formazione, contributi e finanziamenti), sulla filiera legno-energia e sull‘Albo delle imprese forestali;
    • presentare e distribuire materiale informativo di pertinenza del settore forestale e ambientale;
    • pubblicizzazione e animazione di eventi territoriali, anche in bosco, su temi forestali;
    • pubblicizzazione e animazione di eventi territoriali in materia di sicurezza nei cantieri forestali ed ambientali.

Scarica i recapiti dei PIF.