Tipologia di contenuto
Normativa

Normativa in materia di nitrati

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Il regolamento regionale 10/R/2007 promuove l'utilizzo delle matrici organiche a scopo fertilizzante con modalità agronomicamente corrette, nel rispetto della Direttiva Nitrati; nelle aree designate come Zone Vulnerabili ai Nitrati (ZVN), dove l'ambiente è più fragile e le pratiche agronomiche possono avere un potenziale effetto negativo sulla qualità delle risorse idriche, sono previsti vincoli più restrittivi, secondo un apposito Programma d'azione, ed alcuni obblighi amministrativi

Il regolamento regionale 10/R/2007 definisce le condizioni per l'utilizzazione agronomica degli effluenti zootecnici, dei digestati prodotti negli impianti di digestione anaerobica per la produzione di biogas e delle acque reflue agro-alimentari, cioè le acque in uscita da aziende agricole che effettuano anche la trasformazione dei propri prodotti e da piccole aziende agro-alimentari (con volumi annui di acque prodotte inferiori ai 4000 mc).

Il regolamento si applica a tutto il territorio regionale e a tutte le aziende, sia quelle che gestiscono l'intera filiera del refluo zootecnico (dalla produzione in stalla, al campo) o del digestato (dall’impianto di digestione anaerobica, al campo), sia quelle che effettuano solo una o più fasi della filiera (es.: solo la produzione e lo stoccaggio, solo la distribuzione).

Atti collegati