Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Stagione venatoria corrente

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

Calendario valido per l'intero territorio regionale e disposizioni relative alla stagione venatoria e alle aree di caccia

La Giunta regionale, sentito l'ISPRA e il Comitato regionale di cui all'articolo 24 della legge regionale 4 settembre 1996, n. 70, entro e non oltre il 15 giugno di ogni anno, pubblica il calendario valido per l'intero territorio regionale e le disposizioni relative alla stagione venatoria.

Il calendario venatorio relativo all'intera annata venatoria, riguarda i seguenti oggetti:

  • specie cacciabili e periodi di caccia;
  • giornate e orari di caccia;
  • carniere giornaliero e stagionale;
  • ora legale di inizio e termine della giornata venatoria;
  • periodi, modalità per l'addestramento dei cani da caccia e loro impiego durante la stagione venatoria.

La Giunta regionale, sentito l'ISPRA, può, per determinate specie, in relazione alle situazioni ambientali delle diverse realtà territoriali, modificare i periodi dell'esercizio venatorio compresi tra il 1° settembre e il 31 gennaio, e comunque nel rispetto dei limiti dell'arco temporale massimo indicati nel comma 1°.

La stessa disciplina si applica anche per la caccia di selezione agli ungulati; l'esercizio venatorio a tali specie può essere autorizzato dal 1° agosto, con esclusione delle giornate di domenica nel mese di agosto, nel rispetto dell'arco temporale previsto all'articolo 18, comma 1 della legge 157/1992.

Stagione 2018/2019

La Giunta regionale con provvedimento del 5 giugno 2018 ha deliberato di approvare il calendario venatorio per l'intero territorio regionale relativo alla stagione 2018/2019:

  • DGR n. 1-6985 del 05/06/2018 - Art. 18 l. 157/1992, art. 40 l.r. 5/2012. Approvazione del calendario venatorio per la stagione 2018/19 e delle relative istruzioni operative supplementari
  • DGR n. 26-7214 del 13/07/2018 - Modifiche al calendario venatorio 2018/2019 di cui alla DGR 1-6985 del 05.06.2018,ai sensi della legge regionale 5/2018, e modifiche alle Linee guida per la gestione e il prelievo degli ungulati selvatici e della tipica fauna alpina di cui alla DGR 17-5754 del 06.05.2013
  • DGR n. 100-7426 del 03/08/2018 - Stagione venatoria 2018/2019. Modifica dei periodi dell'esercizio dell'attivita' venatoria alle specie cornacchia grigia, cornacchia nera, gazza e ghiandaia, da appostamento temporaneo, in conformita' al punto 1) lett. b) del calendario venatorio di cui alla DGR n. 26-7214 del 13.7.2018
  • Con DGR n. 38-7970 del 30.11.2018 è stato rettificata, per mero errore materiale, la lett. e) del punto dell’allegato A) alla DGR n. n. 1 - 6985 del 5.6.2018 e s.m.i. di approvazione del calendario venatorio per la stagione 2018/2019 e le relative istruzioni operative supplementari, come segue: "e ) - specie cacciabili dal 23 settembre al 28 novembre: fagiano". Il prelievo è altresì consentito dal 1 al 30 dicembre esclusivamente in base a piani numerici di prelievo predisposti dai Comitati di gestione degli A.T.C. e dei C.A., secondo i criteri stabiliti dalla Giunta regionale.

Aree a Caccia Specifica (ACS) vigenti

  • DGR 21-213 del 12.7.2010 - Autorizzazione ad Ambiti territoriali di caccia (ATC) e Comprensori alpini (CA) ad istituire, rinnovare, confermare, revocare e/o modificare Aree a caccia specifica (ACS), ubicate nei territori di competenza e finalizzate alla tutela di alcune specie di fauna selvatica. Indicazioni per la loro istituzione, conferma, rinnovo e revoca
  • D.G.R. 2 Agosto 2013, n. 55-6258 - Autorizzazione agli ATC ed ai CA ad istituire, rinnovare, modificare o revocare Aree a caccia specifica (ACS), con la finalità di tutelare alcune specie faunistiche. D.G.R. n. 21-313 del 12.7.2010. Modifica.
  • D.G.R. 13 Luglio 2018, n. 28-7216 - LR 5/2018. Stagione venatoria 2018-2019. Autorizzazione, ai sensi delle D.G.R. n. 10-26362 del 28.12.1998 e s.m.i. e D.G.R. n. 21-313 del 12.7.2010. e s.m.i., agli ATC e CA ad istituire, rinnovare, confermare, modificare e revocare le Aree a Caccia Specifica (ACS), con la finalita' di tutelare alcune specie faunistiche

Piani di prelievo vigenti

La Giunta regionale con DGR n. 2-6986 del 5 giugno 2018 ha deliberato di approvare, per gli istituti venatori che hanno presentato la relativa istanza nel rispetto dei periodi di prelievo selettivo del capriolo e del cinghiale per la stagione venatoria 2018/2019, il primo elenco dei piani di prelievo selettivo della specie capriolo ed il secondo elenco dei piani di prelievo selettivo della specie cinghiale, presentati dagli istituti venatori e riassunti nella tavola sinottica allegata al provvedimento; di stabilire che per le aziende faunistico-venatorie e agri-turistico-venatorie, per le quali è ancora in corso il procedimento di rinnovo della concessione, ai sensi della DGR 15-11925 del 8 marzo 2004, il rispettivo piano di prelievo acquisirà efficacia a far data di approvazione del relativo provvedimento di rinnovo.

La Giunta regionale con DGR n. 12-6736 del 13 aprile 2018 ha deliberato di approvare, per gli istituti venatori che hanno presentato la relativa istanza, i piani di prelievo selettivo della specie cinghiale dal 15 aprile come da elenco allegato al provvedimento. Per le aziende faunistico-venatorie e agri-turistico-venatorie, per le quali è ancora in corso il procedimento di rinnovo della concessione, ai sensi della DGR 15-11925 del 8 marzo 2004, il rispettivo piano di prelievo acquisirà efficacia a far data di approvazione del relativo provvedimento di rinnovo.

Contatti

Riferimento
Alberto Cannizzaro
Indirizzo
C.so Stati uniti, 21
Telefono
011.4321507
Email
settore.cacciapesca@regione.piemonte.it
PEC
fauna@cert.regione.piemonte.it