A1709C - Infrastrutture, territorio rurale, calamità naturali in agricoltura, caccia e pesca

Settore
Struttura di appartenenza
A1700A - AGRICOLTURA E CIBO
Responsabile
Paolo Cumino
Email
settore.cacciapesca@regione.piemonte.it
infrastrutture@regione.piemonte.it
PEC
fauna@cert.regione.piemonte.it
infrastrutture@cert.regione.piemonte.it
Specifica PEC
La casella PEC accetta solo comunicazioni provenienti da indirizzi PEC
Recapiti
Indirizzo

Corso Stati Uniti 21
Torino

Telefono
011 4321507 (Caccia e Pesca)
011 4321483 (Infrastrutture e Calamità)
Materie di competenza

Compete al Settore, nel rispetto dell'indirizzo della Direzione Regionale ed in conformità con gli obiettivi fissati dagli Organi di Governo, lo svolgimento delle attività in materia di:

  • coordinamento dell’attività relativa alla delimitazione dei danni da calamità naturali al comparto agricolo e programmazione delle risorse;

  • accertamento e rilevazione dei danni alle infrastrutture del comparto agricolo causati da calamità ed avversità naturali. Difesa passiva delle produzioni mediante strumenti assicurativi;

  • gestione dei ripristini delle infrastrutture irrigue e bonifica;

  • programmazione degli interventi di difesa attiva delle colture agricole;

  • programmazione e coordinamento degli interventi di nuova realizzazione di infrastrutture di viabilità rurale, acquedotti ed elettrodotti rurali;

  • Prezzario regionale agricoltura;

  • programmazione riordino fondiario. Proprietà coltivatrice. Ampliamento ed adeguamento territoriale delle aziende agricole e relativi sgravi fiscali; canali demaniali, bonifica e irrigazione;

  • gestione del Sistema informativo bonifica ed irrigazione. Tutela e salvaguardia del territorio agricolo;

  • supporto alle valutazioni di merito sugli strumenti di governo del territorio inerenti le trasformazioni delle aree agricole e del territorio rurale. Protezione della fauna selvatica omeoterma, programmazione, indirizzi e disciplina dell’attività venatoria, caccia programmata, istituti a gestione privata;

  • pianificazione e programmazione faunistico

  • venatoria e per la tutela e gestione della fauna acquatica, della biodiversità e degli ambienti acquatici;

  • pescaturismo ed ittiturismo;

  • programmazione e disciplina dell’attività alieutica; supporto alla programmazione delle politiche regionali, statali e comunitarie in materia di protezione della fauna selvatica omeoterma, di disciplina del prelievo venatorio;

  • programmazione degli aspetti interdisciplinari connessi alla gestione faunistica e all’attività venatoria e alieutica, anche in raccordo con altre strutture regionali e statali;

  • gestione dei fondi comunitari, nazionali e regionali in attuazione delle politiche di sviluppo a favore delle imprese di acquacoltura e delle attività connesse;

  • studi, ricerche, iniziative per la conoscenza, conservazione e gestione del patrimonio faunistico;

  • divulgazione di settore;

  • coordinamento degli enti locali delegati.

  • Controllo e vigilanza di settore.