Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Grandi strutture di vendita

Rivolto a
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

Informazioni per aprire un'attività di commercio al dettaglio in sede fissa - grande struttura di vendita.

Le grandi strutture di vendita sono esercizi commerciali aventi una superficie di vendita superiore a 1.500 mq. nei comuni con popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti e a 2.500 mq. nei comuni con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti.

Le grandi strutture di vendita possono essere singole (es. ipermercati, bricocenter, mobilifici) o assumere una struttura complessa nel caso dei centri commerciali dove più esercizi commerciali sono inseriti in un fabbricato o in un parco a destinazione specifica e usufruiscono di infrastrutture comuni e spazi di servizio gestiti unitariamente.

Apertura grande struttura di vendita

L’apertura è soggetta ad autorizzazione commerciale, nel rispetto della programmazione regionale.

La domanda di autorizzazione è presentata allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) del comune dove ha sede il locale per l’esercizio dell’attività commerciale, che la inoltra a Città metropolitana/Provincia e Regione.

L'istanza, in sede regionale, è esaminata dalla conferenza dei servizi, alla quale partecipano, obbligatoriamente, il Comune procedente, la Città metropolitana/Provincia e la Regione. Possono, altresì, partecipare a titolo consultivo: i rappresentanti dei comuni contermini, i rappresentanti delle associazioni dei consumatori, nonché delle organizzazioni delle imprese del commercio, più rappresentative a livello regionale.

La conferenza dei servizi si svolge in seduta pubblica e si conclude con la sottoscrizione di un verbale da parte delle amministrazioni a partecipazione obbligatoria. La deliberazione della conferenza dei servizi, adottata a maggioranza degli aventi diritto, costituisce presupposto vincolante per il rilascio dell'autorizzazione commerciale.

L’autorizzazione deve essere rilasciata dal comune entro 120 giorni dall’avvio del procedimento in sede regionale. Vale il silenzio-assenso.

In caso di apertura di una grande struttura di vendita congiuntamente con attività di commercio all’ingrosso, l’interessato presenta contestualmente alla domanda di rilascio dell’autorizzazione per la medesima la comunicazione per l’avvio dell’attività di commercio all’ingrosso.

Compatibilità ambientale

Ai fini della realizzazione della grande struttura di vendita, il progetto deve essere sottoposto alla fase di verifica ambientale, secondo quanto previsto dall’art. 10 della L.r. n. 40/1998.

Le domande devono essere presentate tramite il servizio digitale di presentazione delle istanze on-line.

Ulteriori informazioni sono disponibili nell'area tematica Ambiente e Territorio.

Autorizzazione urbanistica regionale

Nel caso in cui la grande struttura di vendita abbia una superficie lorda di pavimento uguale o superiore a 4.000 mq, prima del rilascio del permesso a costruire, è necessario acquisire l’autorizzazione regionale, di cui ai commi 7,8,9,10 e 11 della L.r. n. 56/1977.

Oneri aggiuntivi

Le grandi strutture di vendita sono soggette al pagamento di un “onere aggiuntivo” destinato a contribuire alla rivitalizzazione e riqualificazione del commercio nelle aree interessate dal loro insediamento.

Protocollo ITACA

Nel caso la superficie di vendita complessiva della grande struttura superi i 4.500 mq il progetto è subordinato al raggiungimento dei valori di qualità ambientale ed energetica degli edifici del sistema di valutazione originato da iiSBE Italia denominato Protocollo ITACA.

 

Scarica la raccolta dei pareri in materia di grandi strutture di vendita.

Contatti

Riferimento
Gianni Sinibaldi
Telefono
0114323546
Note
autorizzazione commerciale e oneri aggiuntivi
Riferimento
Marinella Mosso
Telefono
0114324667
Note
autorizzazione urbanistica e procedure ambientali
The website encountered an unexpected error. Please try again later.