Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Continuità assistenziale

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Il Servizio di Continuità Assistenziale integra l’attività del Medico di Famiglia e del Pediatra di Libera Scelta nelle ore notturne, prefestive e festive al fine di garantire un’assistenza medica per tutto l’arco della giornata, per tutti i giorni della settimana:

  • dalle ore 10.00 del giorno prefestivo alle ore 8.00 del giorno successivo al festivo 
  • dalle 20.00 alle 8.00 di tutti i giorni feriali

Il servizio è rivolto a tutta la popolazione di ogni fascia d’età ed è assicurato a tutti gli assistiti dal Servizio Sanitario della Regione Piemonte

I medici della Continuità assistenziale sono convenzionati con il Servizio Sanitario Regionale e  assicurano tutte le prestazioni sanitarie che richiedano l’intervento o il consulto di un medico e che siano "non differibili"

La condizione di "non differibilità" riguarda problemi che richiedono l’intervento del medico e non possono essere rinviati all’orario di presa in carico del medico curante. Si tratta di una situazione diversa dalla "urgenza / emergenza", che è sempre assicurata dal servizio del 118.

Avviso relativo alla procedura di assegnazione degli incarichi vacanti residuati di continuità assistenziale presso le ASL della Regione Piemonte

A conclusione delle procedure di assegnazione degli incarichi vacanti di continuità assistenziale, ai sensi dell’art. 63, comma 2 dell’ACN 23.03.2005, come modificato dall’ACN 21.06.2018, risultano ancora vacanti gli incarichi di seguito riportati:

Incarichi di continuità assistenziale vacanti residuati (incarichi settimanali a 24 h)
 

ASL CITTÀ DI TORINO

via San Secondo, 29 - 10128 Torino

15

ASL TO3

via Martiri XXX Aprile, 30 - 10093 Collegno TO

30

ASL TO4

via Po, 11 - 10034 Chivasso TO

47

ASL TO5

piazza Silvio Pellico, 1 - 10023 Chieri TO

13

ASL VC

corso M. Abbiate, 21 - 13100 Vercelli

18

ASL BI

via dei Ponderanesi, 2 - 13875 Ponderano BI

21

ASL NO

viale Roma, 7 - 28100 Novara

27

ASL VCO

via Mazzini, 117 - 28887 Omegna VB

16

ASL CN1

via Carlo Boggio, 12 - 12100 CN

37

ASL CN2

via Vida, 10 - 12051 Alba CN

16

ASL AT

via Conte Verde, 125 - 14100 Asti

25

ASL AL

via Venezia, 6 - 15121 Alessandria

37

Secondo le disposizioni di cui all’art. 63, comma dell’ACN 21.06.2018, al conferimento degli incarichi vacanti residuati di continuità assistenziale possono concorrere:

a. i medici inseriti nelle graduatorie valide per l’anno 2019  di altre Regioni

b. i medici in possesso del titolo di formazione specifica in medicina generale

Non possono partecipare i medici di continuità assistenziale titolari di incarico a tempo indeterminato

I candidati di cui alla lettera a) sono graduati sulla base del punteggio già attribuito nella vigente graduatoria di provenienza ed in caso di pari punteggio prevalgono, nell’ordine, la minore età, il voto di laurea e l’anzianità di laurea.

I candidati di cui alla lettera b) sono graduati, nell’ordine, della minore età al conseguimento del diploma di laurea, del voto di laurea e dell’anzianità di laurea, con priorità di interpello per i medici residenti nel territorio aziendale, successivamente nella Regione e fuori Regione.

La domanda in bollo (€ 16), secondo il fax-simile allegato, deve essere inviata a mezzo raccomandata AR, riportando sulla busta la dicitura “domanda per la partecipazione agli incarichi vacanti di continuità assistenziale”, ai Direttori generali delle ASL, competenti per territorio.

 

Termine di scadenza
le domande devono essere presentate alle ASR di riferimento entro e non oltre il 20 novembre 2019 (30 giorni a decorrere dal giorno successivo alla pubblicazione nel sito della SISAC (www.sisac.info) alla voce “incarichi vacanti”.

Non verranno considerate valide le domande spedite oltre il termine di scadenza.

Allegati

DD 677 del 12.10.2019
File pdf - 330.11 KB