Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Analisi della Condizione Limite per l'Emergenza (CLE)

Rivolto a
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

L'analisi CLE dell’insediamento urbano viene condotta in concomitanza agli studi di microzonazione sismica, al fine di una migliore integrazione degli interventi di mitigazione sul territorio previsti dal piano nazionale per la prevenzione del rischio sismico (L. 77/2009)

Si definisce come Condizione Limite per l’Emergenza (CLE) dell’insediamento urbano quella condizione al cui superamento, a seguito del manifestarsi dell’evento sismico, pur in concomitanza con il verificarsi di danni fisici e funzionali tali da condurre all’interruzione della quasi totalità delle funzioni urbane presenti, compresa la residenza, si conserva comunque l’operatività della maggior parte delle funzioni strategiche per l’emergenza, la loro accessibilità e connessione.

L’analisi della CLE dell’insediamento urbano viene sviluppata a partire dai dati contenuti nel Piano Comunale di Protezione Civile o nel Piano per l’Emergenza vigenti e comporta:

  1. l’individuazione degli edifici e delle aree che garantiscono le funzioni strategiche per l’emergenza;
  2. l’individuazione delle infrastrutture di accessibilità e connessione con il contesto territoriale degli oggetti di cui al punto 1 e gli eventuali elementi critici;
  3. l’individuazione degli aggregati strutturali e delle singole unità strutturali che possono interferire con le infrastrutture di accessibilità e connessione con le aree di emergenza.

In base alle indicazioni dei documenti di riferimento devono essere prodotte:

  • Carta degli elementi per l’analisi della CLE, ad una scala non inferiore a 1:15.000, in cui vengono riportati gli elementi che costituiscono il sistema di gestione dell’emergenza (edifici strategici, aree di emergenza, infrastrutture di accessibilità e connessione, aggregati strutturali interferenti e relative unità strutturali), oltre ad appositi stralci in scala non inferiore a 1:2.000, contenenti tutte le aree e gli edifici per l’analisi della CLE
  • Schede relative agli elementi individuati (Edifici Strategici, Aree di Emergenza, Infrastrutture di Accessibilità/Connessione, Aggregati Strutturali e Unità Strutturali)
  • Relazione Illustrativa
  • Banca dati informatizzata

Contatti

Riferimento
Lidia Giacomelli
Telefono
0121 381354
Email
lidia.giacomelli@regione.piemonte.it
Riferimento
Andrea Bertea
Telefono
0121 381353
Email
andrea.bertea@regione.piemonte.it