Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Le Commissioni Locali Valanghe

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici

Le Commissioni Locali Valanghe sono organi tecnici consultivi che supportano i sindaci nell'attuazione di misure preventive di protezione civile in situazioni di rischio per valanghe.

Il ruolo delle Commissioni Locali Valanghe

Le Unioni Montane, anche associate per ambiti territoriali ottimali secondo apposite convenzioni, costituiscono Commissioni Locali Valanghe (CLV) per l'esercizio di attività di sorveglianza dei fenomeni nivologici, in qualità di organi tecnici consultivi  dei sindaci per la gestione di situazioni di rischio da valanghe in territorio antropizzato (centri o nuclei abitati, opere pubbliche ed impianti o infrastrutture di interesse pubblico).

L’articolo 3, comma 3, della L.R. 14 Marzo 2014, n. 3 “Legge sulla montagna” ha attribuito, fra l’altro, alle Unioni Montane le funzioni relative alla “difesa dalle valanghe”, mentre le modalità costitutive e di funzionamento delle Commissioni Locali Valanghe sono definite dal Regolamento Regionale n. 4/R del 7 Giugno 2002. Esso prevede che la Commissione svolga i seguenti compiti:

a) esercita nel rispetto della metodologia operativa di cui all'articolo 4, attivita' di controllo e monitoraggio dei fenomeni nivometeorologici segnatamente connessi al potenziale verificarsi di fenomeni valanghivi;

b) formula nell'ambito della funzione consultiva svolta a favore della Comunita' montana, pareri tecnici per i successivi provvedimenti e iniziative di competenza delle singole amministrazioni comunali interessate da assumere in relazione allo stato di pericolosita' in atto;

c) accerta le incipienti condizioni di pericolo valanghe su centri o nuclei abitati, opere pubbliche, impianti o infrastrutture di interesse pubblico; segnala tempestivamente ogni informazione all'autorita' locale per l'adozione degli opportuni atti da porre in essere ai fini della tutela della pubblica incolumita';

d) accerta la cessazione dello stato di pericolo e ne fornisce comunicazione all'autorita' locale per i conseguenti provvedimenti di competenza.

L’attività delle CLV si armonizza con il sistema d’allertamento regionale e con la pianificazione d’emergenza di protezione civile, sotto il coordinamento delle strutture tecniche regionali preposte.

Nell'ambito del Progetto Strategico "STRADA" del P.O. Interreg I-CH 2007-20013 ARPA Piemonte ha realizzato nel 2013 un documento che delinea le metodologie per attuare il monitoraggio e la previsione dei fenomeni valanghivi da parte delle Commissioni, denominato "Linee di indirizzo operative per l’attività delle Commissioni Locali Valanghe".

Norme di comportamento in ambiente innevato

La consultazione dei bollettini valanghe emessi da ARPA Piemonte costituisce la prima fonte d'informazioni sull'innevamento e sul pericolo di valanghe. Norme comportamentali utili per chi frequenta l’ambiente innevato sono contenute nella "Guida all'interpretazione dei bollettini valanghe" edita da AINEVA(Associazione Interregionale Neve e Valanghe).

 

 

 

Contatti

Riferimento
Regione Piemonte - Direzione Opere Pubbliche, Difesa del Suolo, Montagna, Foreste, Protezione Civile, Trasporti e Logistica - Settore Geologico