Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Istituti professionali: l'offerta sussidiaria integrativa

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Terzo settore

Una qualifica professionale riconosciuta a livello nazionale si può conseguire anche negli istituti professionali

La riforma degli Istituti professionali, prevista dal Decreto Legislativo n. 61/2017, prevede che l’alunno, all'atto dell'iscrizione, possa scegliere:

  • se frequentare il percorso quinquennale dell’istruzione (IP) 
  • oppure il percorso triennale di istruzione e formazione professionale (IeFP in sussidiarietà) se offerto dalla scuola 

Quest’ultima scelta, spendibile su tutto il territorio nazionale, consente di conseguire una qualifica professionale secondo gli standard formativi definiti dalla Regione. In alternativa, l’alunno può ottenere la qualifica professionale nel percorso di IP, entro il terzo anno, seguendo un’attività integrativa personalizzata, sempre che la scuola includa questa opzione nella propria offerta formativa.

I percorsi di IP e IeFP sono distinti, ma è possibile passare da un sistema all’altro tramite la valutazione dei crediti formativi acquisiti.

Le qualifiche proposte dagli IP devono essere coerenti con gli indirizzi di studio dell’Istituto Professionale che accoglie l’iscrizione, secondo la tabella di correlazione (allegato 4 del D.M. n. 92 del 24 maggio 2018).

Gli Istituti Professionali, che devono essere accreditati dalla Regione Piemonte, devono progettare i percorsi di IeFP, partendo dagli standard formativi utilizzati anche dalle Agenzie formative. A tale proposito, sono da utilizzare le “Linee Guida Tecniche sulla presentazione e gestione dei percorsi di IeFP da parte degli Istituti Professionali” e gli specifici “Standard di progettazione” (vedi schede correlate).

Regione Piemonte e Ufficio scolastico regionale per il Piemonte hanno sottoscritto l’Accordo che regola l’organizzazione dei percorsi per l’a.s. 2018/19 e l’a.s. 2019/20.

Contatti

Riferimento
Per informazioni
Telefono
0114321511
0114321552
Email
istruzione@regione.piemonte.it