Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Funzioni e composizione del Comitato di Sorveglianza

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Il Comitato di Sorveglianza del Programma Regionale (PR) FESR Piemonte è stato istituito con DGR n. 42-5899 del 28/10/2022 sulla base di quanto previsto dal Reg.(UE) 2021/1060, dal PR FESR 2021-2027 e dal Codice europeo di condotta sul partenariato. 
 
L’elenco dei membri del Comitato è reso pubblico (art. 12 del Regolamento) in conformità all’art. 39, paragrafo 1 del Reg.(UE) 2021/1060. 

Ciascun membro del Comitato ha diritto di voto (art. 39 RDC). 

Alcuni soggetti partecipano ai lavori del Comitato in qualità di invitati permanenti, tra i quali: DG Occupazione, affari sociali e inclusione della CE, che partecipa ai lavori del Comitato in veste consultiva e di sorveglianza.

Nel corso del primo CdS del 7.12.2022 è stato approvato il Regolamento interno.

 

Funzioni

Come previsto dall'art. 40 del Regolamento RDC 1060/2021, il Comitato di sorveglianza

ESAMINA:

a) i progressi compiuti nell’attuazione del programma e nel conseguimento dei target intermedi e dei target finali;

b) tutte le questioni che incidono sulla performance del programma;

c) il contributo del programma al superamento delle sfide individuate nelle pertinenti raccomandazioni specifiche per Paese che sono connesse all’attuazione del programma;

d) gli elementi della valutazione ex ante elencati all’articolo 58, paragrafo 3, e il documento strategico di cui all’articolo 59, paragrafo 1;

e) i progressi compiuti nell’effettuare le valutazioni e le sintesi delle valutazioni, nonché l’eventuale seguito dato agli esiti delle stesse;

f) l’attuazione di azioni di comunicazione e visibilità;

g) i progressi compiuti nell’attuare operazioni di importanza strategica,

h) il soddisfacimento delle condizioni abilitanti e la loro applicazione durante l’intero periodo di programmazione;

i) i progressi compiuti nello sviluppo della capacità amministrativa delle pubbliche amministrazioni, dei partner e dei beneficiari;

 

APPROVA :

a) la metodologia e i criteri utilizzati per la selezione delle operazioni, comprese le eventuali modifiche;

b) la relazione finale in materia di performance

c) il piano di valutazione e le eventuali modifiche;

d) le eventuali proposte di modifica di un programma avanzate dall’autorità di gestione

Composizione

Il Comitato di Sorveglianza del PR FESR Piemonte 2021-2027, come previsto dalla Deliberazione della Giunta regionale n. 42-5899 del 28/10/2022, è composto da:

 

Presidente della Giunta Regionale o suo delegato

Autorità di Gestione del Programma Regionale FESR 2021/2027 (PR FESR)

Autorità di Gestione del Programma Regionale FSE PLUS 2021/2027 (PR FSE+)

Autorità di Gestione del Programma Operativo Complementare (POC)

Autorità Responsabile del Piano Sviluppo e Coesione

Responsabile della Direzione Coordinamento Politiche e Fondi Europei

Autorità Ambientale regionale

Responsabili delle Direzioni regionali (diverse dall’AdG), titolari di misure/linee di intervento all’interno dei PR

Rappresentante degli Organismi ed Enti cui sia eventualmente delegata la gestione di specifiche linee di intervento

Dipartimento per le Politiche di Coesione (DPC) della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Agenzia per la Coesione Territoriale (ACT)

Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dip. Ragioneria Generale dello Stato – Ispettorato Generale per i rapporti finanziari con l’Unione Europea – MEF-RGS-IGRUE

RAPPRESENTANTI DEL PARTENARIATO - AUTORITA’ A LIVELLO REGIONALE, LOCALE E CITTADINO E ALTRE AUTORITA’ PUBBLICHE

Rappresentante per le attività regionali del Programma FEASR

Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità

Commissione Regionale Pari Opportunità

Consigliera regionale delle Pari Opportunità

Un rappresentante di ciascuna struttura regionale responsabile di programmi di Cooperazione Territoriale europea

Rappresentante della Struttura di raccordo per le attività di supporto, coordinamento e attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)

Rappresentante dell’ANCI Piemonte

Rappresentante delle Autonomie Locali Italiane (ALI)

Rappresentante dell’Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia (ANPCI)

Rappresentante dell’Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani (UNCEM)

Rappresentante della Città Metropolitana di Torino

Rappresentante della Città di Torino

PARTI ECONOMICHE E SOCIALI, ORGANIZZAZIONI DI RICERCA E UNIVERSITA’, ORGANISMI DELLA SOCIETA’ CIVILE, TERZO SETTORE, DISABILITA’

Rappresentante di Confindustria Piemonte

Rappresentante di Confederazione Italiana Piccola e Media Industria Privata (CONFAPI)

Rappresentante delle Organizzazioni datoriali regionali dell’Artigianato

Rappresentante delle Organizzazioni datoriali regionali del Commercio

Rappresentante della Confederazione Italiana Libere Professioni

Rappresentante delle Sezioni regionali di tutela del movimento cooperativo

Cinque rappresentanti designati dalle Organizzazioni Sindacali dei lavoratori più rappresentative a livello nazionale e operanti nella Regione

Rappresentante di UnionCamere Piemonte

Rappresentante designato congiuntamente dalle Fondazioni bancarie aventi sede in Piemonte

Rappresentante designato dalla commissione Regionale Piemonte dell’Associazione Bancaria italiana – ABI

Due rappresentanti del mondo accademico designati congiuntamente dal Politecnico di Torino, dall’Università degli Studi di Torino, dall’Università degli Studi del Piemonte Orientale e dall’Università di Scienze Gastronomiche

Rappresentante del Forum del Terzo Settore Piemonte

Rappresentante delle Associazioni di persone disabili più rappresentative nell’ambito del Tavolo di coordinamento nato in seno alla legge regionale n. 3 del 12/02/2019 (Promozione delle politiche a favore dei diritti delle persone con disabilità)

INVITATI PERMANENTI in veste consultiva e di sorveglianza

Commissione Europea – Direzione Generale Politica regionale e urbana - DG Regio

Componenti della Giunta Regionale competenti per delega

Autorità di Audit del Programma

Autorità che esercita la funzione contabile del Programma

Valutatore indipendente

Punto di contatto referente per l’applicazione ed attuazione della condizionalità in materia di Diritti fondamentali