Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Obiettivi, misure e bandi FEAMP 2014-2020

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Il FEAMP 2014-2020 è il principale strumento di sostegno alla Politica comune della pesca

Il principale strumento di sostegno alla nuova Politica Comune della Pesca (PCP) si pone l’obiettivo, tra il 2014 e il 2020, di migliorare la sostenibilità sociale, economica e ambientale dei mari e delle coste in Europa sostenendo i progetti locali, le aziende e le comunità in loco è il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP).

Nell’attuale programmazione il FEAMP rappresenta uno dei cinque Fondi Strutturali e d’Investimento Europei, di cui al Reg. (UE) n. 1303/2013, che si integrano l’un l’altro, operando congiuntamente per orientare le priorità verso una ripresa ricca di crescita e occupazione in Europa. Le risorse poste a disposizione sono indirizzate alla creazione di occupazione, alla diversificazione delle economie locali e al conferimento di una maggiore redditività e sostenibilità alla pesca.

Gli obiettivi generali del FEAMP sono di vasta portata e nell’interesse della Regione Piemonte ci si basa su due priorità principali:

  • l’acquacoltura sostenibile, che aiuterà il settore a crescere e a diventare più competitivo seguendo specifiche regole su metodi di produzione ecocompatibili e rigorose normative in materia di qualità, salute e sicurezza, fornendo così all’Europa prodotti di alto livello, affidabili e nutritivi;
  • il miglioramento della commercializzazione e della trasformazione nei settori della pesca e dell’acquacoltura;

In Piemonte, nel più ampio contesto della Politica Marittima Integrata e della Crescita blu, l’acquacoltura ha un ruolo strategico: ha capacità di creare reddito e occupazione e potenzialità di sviluppo che richiedono scelte decisive e interventi strategici mirati e diversificati in relazione alle caratteristiche produttive, alle specializzazioni regionali e alle vocazioni ambientali.
In un contesto caratterizzato da una cultura delle produzioni alimentari sicure e di qualità, anche per la Regione Piemonte, previa identificazione degli ambiti strategici di intervento a livello nazionale, sono stati determinati gli obiettivi attesi di crescita economica, equità sociale e uso responsabile delle risorse ambientali.

Le priorità individuate dalla Regione Piemonte sono:

PRIORITA' 2 - Favorire un’acquacoltura sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa, competitiva e basata sulle conoscenze.

  • Misura 2.48 – Investimenti produttivi destinati all’acquacoltura (art. 48 del Reg. (UE) n. 508/2014)

  • Misura 2.50 – Promozione del capitale umano e del collegamento in rete (art. 50 Reg. (UE) n. 508/2014)

PRIORITA' 5 - Favorire la commercializzazione e la trasformazione

  • Misura 5.68 – Misura a favore della commercializzazione; lett. g) Realizzare campagne di comunicazione e promozione regionali, nazionali o transnazionali per sensibilizzare il pubblico sui prodotti della pesca e dell’acquacoltura sostenibili (art. 68 Reg. (UE) n. 508/2014);

  • Misura 5.69 – Trasformazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura (Art. 69 del Reg. (UE) n. 508/2014).

Contatti

Riferimento
Mauro Lavagno
Indirizzo
C.so Stati uniti, 21 - 10128 Torino
Telefono
011.4325147
Email
settore.cacciapesca@regione.piemonte.it