Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Piani di gestione e Misure di conservazione

Rivolto a
Cittadini

Le “Misure di conservazione per la tutela della Rete natura 2000 del Piemonte” sono costituite da una serie di disposizioni, articolate in buone pratiche, obblighi e divieti di carattere generale, efficaci per tutti i siti della Rete Natura 2000, unitamente a disposizioni specifiche relative a gruppi di habitat costituenti tipologie ambientali prevalenti presenti in ciascun sito, così come previsto dal D.M. 17 ottobre 2007 e s.m.i., recante “Criteri minimi uniformi per la definizione di misure di conservazione relative a Zone speciali di conservazione (ZSC) e a Zone di protezione speciale (ZPS)”. Le Misure forniscono inoltre indirizzi per la futura redazione delle misure sito-specifiche e dei piani di gestione. Le Misure di Conservazione generali “integrano le previsioni della normativa e dei rispettivi strumenti di pianificazione vigenti nelle porzioni dei siti Natura 2000 ricadenti nelle aree protette regionali” (art.1, comma 5, lettera a);

D.G.R. n. 54-7409 del 7/4/2014 modificata con D.G.R. n. 22-368 del 29/9/2014D.G.R. n. 17-2814 del 18/01/2016D.G.R. n. 24-2976 del 29/2/2016 e con D.G.R. n.1-1903 del 4/9/2020.

Il Piano di Gestione è lo strumento previsto dalla Direttiva 92/43/CEE "Habitat" per le Zone Speciali di Conservazione laddove si è ritenuto necessario per la conservazione o il miglioramento degli habitat e delle specie d'interesse comunitario elencate negli allegati della direttiva stessa. Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, con il Decreto ministeriale 3 settembre 2002 “Linee guida per la gestione dei siti Natura 2000”, ha prefigurato un Iter logico-decisionale per valutare la necessità di redigere appositi Piani di Gestione (di seguito PdG) nei vari siti della Rete Natura 2000, ed individuare i casi in cui essi sono necessari. A livello nazionale è stato inoltre predisposto un Manuale per la gestione dei Siti Natura 2000.

La Regione Piemonte, in collaborazione con IPLA spa ha redatto nel 2010 un "Manuale tecnico per la redazione dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000" quale primo strumento utile per guidare i soggetti coinvolti nella gestione dei siti della Rete Natura 2000 nell’interpretazione e nell’individuazione dei criteri di conservazione e si propone in primo luogo di precisare le Linee guida nazionali nel contesto piemontese.

Attualmente tale manuale regionale è oggetto di un procedimento di revisione e aggiornamento che porterà all'adozione e pubblicazione del nuovo documento.