Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Centro di referenza regionale per la gestione di specie animali selvatiche tutelate “Erpetofauna”

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore
Pelobate fosco, crediti: Giorgio Gertosio (archivio CeDRAP)

Il centro di referenza “Erpetofauna”,  istituito presso l’Ente di gestione delle aree protette dell'Appennino piemontese in associazione con l’Ente di gestione delle aree protette del Po vercellese - alessandrino, svolge diverse attività specifiche, in aggiunta ai compiti fondamentali condivisi con gli altri centri. Tali attività di conservazione e ricerca rispondono ad esigenze specifiche delle popolazioni di questi animali sul territorio regionale.

In particolare, il centro si occupa di:

  • Coordinamento della progettazione di interventi di rinaturalizzazione degli ambienti frequentati da rettili e anfibi, con la creazione di aree idonee alle esigenze di queste specie.
  • Protezione dell’erpetofauna in prossimità di strade trafficate e ferrovie, con la progettazione di opere che evitino gli incidenti mortali per questi animali (barriere antiattraversamento, sottopassi per raggiungere l’area riproduttiva).
  • Monitoraggio e coordinamento degli studi di dinamica di popolazione delle specie di erpetofauna particolarmente rare e minacciate, quali ad esempio Emys orbicularis, Pelobates fuscus e Salamandrina terdigitata.

Contatti

Riferimento
Ente di gestione delle aree protette dell’Appennino piemontese
Indirizzo
Via Umberto I 32/A, 15060 Bosio (AL)
Telefono
+39 0143 684777
Email
areeprotetteappenninopiemontese@ruparpiemonte.it
PEC
areeprotetteappenninopiemontese@pec.it
Note
Ente capofila
Riferimento
Ente di gestione delle aree protette del Po vercellese-alessandrino
Indirizzo
Piazza Giovanni XXIII 6, 15048 Valenza (AL)
Telefono
0131 927555
PEC
parcodelpo-vcal@pec.it
Note
Ente associato