Approvazione delle Linee guida per lo sviluppo di un sistema a supporto dell'applicazione della Tariffazione Puntuale del servizio dei rifiuti urbani a livello regionale

Creato il
05 Febbraio 2019

Sul B.U. n. 49 del 06/12/2018 è stata pubblicata la D.G.R. 30 novembre 2018 n. 46-7978, recante "Approvazione delle Linee guida per lo sviluppo di un sistema a supporto dell'applicazione della Tariffazione Puntuale del servizio dei rifiuti urbani a livello regionale, in attuazione della D.G.R. n. 53-6159 del 15 dicembre 2017" allo scopo di superare la frammentazione dei sistemi informatici che gestiscono i principali processi di raccolta e di gestione dei dati, di evitare gli aspetti negativi di un sistema gestionale non idoneo, derivante da banche dati non affidabili e complete, e per garantire un’uniformità di applicazione della tariffa puntuale su tutto il territorio regionale, è stato approvato un accordo di programma tra la Regione Piemonte ed alcuni consorzi della Città Metropolitana di Torino per lo sviluppo di un sistema a supporto dell'applicazione della Tariffazione Puntuale del servizio dei rifiuti urbani a livello regionale.

La tariffazione puntuale rappresenta una tematica di interesse comune ed un’azione cardine per il raggiungimento degli obiettivi previsti dalle politiche regionali di settore per la cui attuazione è indispensabile attuare da parte dei soggetti istituzionali coinvolti azioni coordinate ed integrate, e risulta opportuno affrontare in ottica multidisciplinare le problematiche e gli aspetti attuativi dal punto di vista tecnico, amministrativo e tributario.

Il passaggio a tariffa puntuale comporta una nuova visione dei ruoli condivisi dai soggetti coinvolti, ovvero i Comuni ed i Consorzi, i soggetti gestori e le utenze finali, e per garantire un’uniformità di applicazione su tutto il territorio regionale si è ritenuto di valorizzare le migliori esperienze maturate in ambito regionale nella gestione dei rifiuti e nell’applicazione della Tariffazione Puntuale. 

La Regione Piemonte ha pertanto inteso predisporre le linee guida per l’applicazione della tariffa puntuale differenziata per utenze domestiche ed utenze non domestiche, basata sul criterio principale di minimizzazione della produzione dei rifiuti ed in particolare della minimizzazione dei rifiuti non inviati a riciclaggio,con la finalità di sostenere i Consorzi e i Comuni attraverso la condivisione di un documento di indirizzo che rappresenti uno strumento operativo in grado di sviluppare l’implementazione dei sistemi di Tariffazione Puntuale e di affrontare, in un’ottica multidisciplinare, le problematiche e gli aspetti operativi inerenti l’applicazione della stessa.

Tale iniziativa è sorta dalla volontà di incentivare le iniziative finalizzate ad agevolare l’introduzione dei sistemi di tariffazione puntuale entro il 2020 assicurando il massimo coordinamento istituzionale e garantendo un’azione sistematica sul territorio che sia in grado di orientare le politiche ed i percorsi amministrativi dei Comuni in merito alle azioni volte al raggiungimento degli obiettivi di riduzione dei rifiuti e di raccolta differenziata previsti dalla pianificazione regionale.