Esenzioni per autoveicoli elettrici e quelli alimentati a gas metano e gas propano liquido (gpl)

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

In questi casi il tuo veicolo rientra fra quelli a cui è concessa l'esenzione permanente ("a vita"). Questa esenzione opera in automatico senza necessità di alcuna domanda o comunicazione da parte del proprietario.

Dal 1° aprile 2016 per il tuo veicolo l’esenzione quinquennale ha sostituito la vecchia esenzione permanente (“a vita”): per cinque anni a decorrere dalla data di immatricolazione non pagherai il bollo; dal sesto anno scatta l’obbligo di pagamento, ma la tassa (calcolata in base alla tariffa fissa di € 2,58 per kilowatt, indipendentemente dalla categoria euro e dalla potenza) è ridotta a un quarto per i veicoli alimentati a gpl e a un quinto per quelli alimentati a gas metano.

Il tuo veicolo gode dell’esenzione quinquennale e, a partire dal sesto anno, decorre l’obbligo di pagamento. Diversamente da quanto accade per i veicoli a doppia alimentazione “originaria”, per questi veicoli (benzina/gpl o benzina/metano trasformati) si paga la tassa intera: rispetto al passato, però, la si calcola sulla base della tariffa fissa di euro 2,58 per kilowatt, indipendentemente dalla categoria euro e dalla potenza. Questa ulteriore agevolazione, in vigore a partire dal 1° aprile 2016, è l’unica novità che riguarda questa categoria di veicoli. I veicoli trasformati Euro 0 ed Euro 1, nonchè quelli di potenza superiore ai 100 kilowatt, continuano a non godere di alcuna agevolazione.

A far data dal 1/04/2016 non è più possibile ottenere nuovamente l'agevolazione.

No, il tuo veicolo non gode di agevolazioni.