Avvisi di accertamento

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Puoi trovare le principali informazioni relative all’avviso di accertamento e alle modalità di invio delle eventuali relative osservazioni alla pagina: "Tassa automobilistica: avviso di accertamento".

All’interno del portale Tassa Auto Piemonte, puoi utilizzare il servizio “osservazioni del contribuente” (su “avvisi di accertamento”): compila il modello elettronico, allega la documentazione necessaria scansita e manda tutto in modalità telematica.

Se intendi contestare un avviso di accertamento non devi utilizzare il servizio “osservazioni del contribuente” (su “avvisi di scadenza”), perché non contiene i casi che riguardano questo tipo di pratica; il servizio da utilizzare è “osservazioni del contribuente” (su “avvisi di accertamento”) e se non si utilizza quello la richiesta potrebbe non andare a buon fine.

Puoi pagare con i consueti canali pubblicati nella pagina: "Tassa automobilistica: avviso di accertamento".

Alle richieste di rateizzazione su accertamenti emessi prima del 1° gennaio 2021, anche se notificati dopo, si applicano ancora le vecchie regole, mentre si adottano le nuove regole solo se l'emissione e la notifica degli avvisi di accertamento si verificano entrambi dopo il 1° gennaio 2021.