Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Strategia Urbana “Asti: vino e cultura”

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici

La Strategia Urbana della città di Asti si focalizza sulla promozione turistica del territorio attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale ed enogastronomico prefigurando un’evoluzione da territorio di passaggio dei turisti a meta turistica vera e propria.

L'obiettivo è di innescare, grazie all'ampliamento dell'offerta turistica e alla costruzione di nuovi modelli ed iniziative di valorizzazione, processi di sviluppo e competitività finalizzati ad accrescere il benessere della comunità locale.

Le azioni che si intendono realizzare vertono su: soluzioni tecnologiche per la digitalizzazione e l’innovazione legate al turismo, alle attività ed ai beni culturali; opere di efficientamento energetico finalizzate alla riduzione dei consumi energetici di alcuni importanti immobili di proprietà del comune (Palazzo Ottolenghi, Palazzo Civico di Piazza San Secondo); valorizzazione e ottimizzazione di alcune iniziative strategiche e progettuali avviate nei precedenti cicli di programmazione o con piani e programmi di settore ordinari già esistenti.

Nell’ambito della Strategia ad oggi sono state approvate da Regione le seguenti operazioni selezionate dall’Autorità Urbana di Asti:

 

SAN PIETRO IN CONSAVIA

Contributo concesso: euro 137.410,72 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 171.763,40.

 

DIGITASTI

Contributo concesso: euro 53.586,38 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 66.982,97

Contributo concesso: euro 683.937,40 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 854.921,75

 

PALAZZO OTTOLENGHI – PIANO NOBILE

Contributo concesso: euro 1.142.751,20 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 1.428.439,00

     

    PALAZZO OTTOLENGHI – TRA VINO E CULTURA

    Contributo concesso: euro 2.089.560,57 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 2.611.950,71.

     

    LA PORTA DEL MONFERRATO

    Contributo concesso: euro 915.600,69 a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 1.186.523,16

     

    MUSEO DI SANT'ANASTASIO

      Contributo concesso: euro 935.306,40  a fronte di un investimento ammissibile pari ad euro 1.169.133,00