Tipologia di contenuto
Scheda informativa

S3 Strategia di specializzazione intelligente

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

Che cosa è

Una politica volta a rafforzare la ricerca e l’innovazione come strumento per trasformare e rafforzare i settori della tradizione industriale piemontese, disegnare nuove traiettorie, nuovi saperi e valorizzare nuove competenze, rispondendo anche alle sfide che i cambiamenti della società impongono.

Due i pilastri della Strategia

  • L’innovazione del sistema produttivo richiama le eccellenze e i settori di una regione ad alto tasso di industrializzazione e con una forte vocazione manifatturiera. Essi sono il risultato di analisi condotte sui profili di specializzazione del tessuto produttivo piemontese: Aerospazio, Automotive, Chimica Verde/Cleantech, Meccatronica e Made in.
  • L’innovazione per la salute rappresenta una delle principali sfide del Piemonte dettata dai numerosi bisogni che i cambiamenti demografici e il progressivo arretramento del welfare richiedono.

La Strategia è guidata da due traiettorie - smart e resource efficiency - che rispondono ai principi di crescita intelligente, di sostenibilità ambientale ed energetica e di risparmio delle risorse.
All’attuazione della Strategia contribuiranno le tecnologie abilitanti e altri fattori acceleratori dello sviluppo dell’ecosistema dell’innovazione regionale come la crescita digitale, il rafforzamento delle competenze e l’innovazione sociale.
La Strategia del Piemonte è una delle condizionalità ex ante del POR FESR del Piemonte nell’ambito della programmazione dei fondi europei a finalità strutturale 2014-2020 ed è stata approvata dalla Commissione europea (con comunicazione del 7 giugno 2016).

Nel corso del 2018 l'IRES Piemonte e gli uffici regionali hanno seguito la redazione di un rapporto di monitoraggio e valutazione della Strategia, che permette di  verificare l’andamento delle aree di specializzazione nella fase intermedia dell’attuale programmazione. Sulla base delle evidenze raccolte sono proposte alcune riflessioni sulle possibili evoluzioni della S3, sui cambi di prospettiva e sui nuovi scenari  che si stanno delineando.