Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Estetista

Rivolto a
Cittadini
Imprese e liberi professionisti

In questa pagina sono indicati i percorsi che è possibile seguire per ottenere l'abilitazione e aprire l'attività in proprio o essere nominati responsabili tecnici:

Per maggiori informazioni guarda anche le domande frequenti.

PERCORSO 1

  • frequentazione al corso di qualifica di due anni presso una scuola per estetisti riconosciuta dalla Regione  (vedi Catalogo unico regionale) selezionando Operatore del benessere - Erogazione dei servizi di trattamento estetici)
  • seguito da un corso di specializzazione di 900 ore del Catalogo unico regionale (selezionando Estetista)
  • al termine si ottiene l'abilitazione e si può aprire l'attività in proprio o essere nominati responsabili tecnici.

PERCORSO 2

  • corso di qualifica di due anni presso una scuola per estetisti riconosciuta dalla Regione (vedi Catalogo unico regionale) selezionando Operatore del benessere  - Erogazione dei servizi di trattamento estetici
  • seguito da un periodo di inserimento della durata di un anno presso un impresa di estetica: l'attività lavorativa deve essere svolta come titolare o socio prestatore d'opera o coadiuvante o lavorante almeno di 3° livello a tempo pieno o in apprendistato; è considerato valido il lavoro svolto in part-time che sarà calcolato in proporzione
  • al termine dell’anno lavorativo si deve sostenere un esame, per essere ammessi occorre presentare domanda alla Regione Piemonte  compilando il  Modulo C  con marca da bollo da 16 Euro e i seguenti allegati: 
    • carta identità
    • copia attestato di qualifica
    • contratto come lavorante almeno di 3° livello o contratto di  apprendistato
    • prima e ultima busta paga come lavorante almeno di 3° livello o prima e ultima busta paga come apprendista
  • superato l’esame si ottiene l'abilitazione e si può aprire l'attività in proprio o essere nominati responsabili tecnici.

 

 

 

 

 PERCORSO 3

  • inserimento di tre anni presso un’impresa di estetica, da effettuare negli ultimi cinque anni: l'attività lavorativa deve essere svolta come titolare o socio prestatore d'opera o coadiuvante o lavorante almeno di 3° livello a tempo pieno; è considerato valido il lavoro svolto in part-time se con percentuale uguale o superiore al 60%; non è valido l’apprendistato.
  • Per il titolare o socio o coadiuvante è necessario il pagamento dei contributi INPS come estetista per tutto il periodo richiesto.
  • A seguire occorre presentare domanda alla Regione per essere ammessi al corso  compilando il Modulo B, con marca da bollo da 16 Euro e i seguenti allegati:
    • carta identità
    • contratto come lavorante almeno di 3° livello
    • prima e ultima busta paga come lavorante almeno di 3° livello
  • la Regione autorizza con provvedimento l'ammissione al corso di formazione teorica di 300 ore del Catalogo unico regionale (selezionando Estetista)
  • Dal 19 giugno ci sono tre modi di  presentazione della domanda:

  • al termine si ottiene l'abilitazione e si può aprire l'attività in proprio o essere nominati responsabili tecnici.

 PERCORSO 4

  • assunzione con contratto di apprendistato
  • seguito da un anno di inserimento presso uno studio medico autorizzato all’estetica o un’impresa di estetica: l'attività lavorativa deve essere svolta come titolare o socio prestatore d'opera o coadiuvante o lavorante almeno di 3° livello a tempo pieno; è considerato valido il lavoro svolto in part-time che sarà calcolato in proporzione al part time.
  • a seguire occorre presentare domanda alla Regione Piemonte per essere ammessi al corso compilando il Modulo B, con marca da bollo da 16 Euro e i seguenti allegati:
    • carta identità
    • contratto di apprendistato
    • prima e ultima busta paga da apprendista
    • contratto da lavorante almeno di 3° livello
    • prima e ultima busta paga come lavorante almeno di 3° livello
  • la Regione Piemonte autorizza con provvedimento l'ammissione al corso di formazione teorica di 300 ore come da Catalogo unico regionale (selezionando Estetista)
  • Dal 19 giugno ci sono tre modi di  presentazione della domanda:

  • al termine si ottiene l'abilitazione e si può aprire l'attività in proprio o essere nominati responsabili tecnici.

Per ulteriori informazioni su come avviare un'attività, consulta lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) del tuo Comune.