Tipologia di contenuto
Modulistica

Altre attività dell'artigianato artistico tradizionale tipico

Rivolto a
Imprese e liberi professionisti

Durante il percorso di attuazione della L.R. 21/97 s.m.i. - Capo VI Artigianato Artistico e Tipico di Qualità, in collaborazione con le Associazioni di Categoria e la Commissione regionale per l'Artigianato è emersa l'esigenza di disciplinare alcune attività dell'artigianato artistico tipico e tradizionale non rientranti nei settori già individuati con la D.G.R. 27-24980 del 6/07/1998.

Con D.G.R. n. 18-7127 del 23 settembre 2002 è stato pertanto individuato uno specifico settore che viene denominato "Altre Attività dell'Artigianato Artistico Tradizionale Tipico". Tale settore comprende attività emerse da ricerche e da documentazioni predisposte dal settore competente, quali ad esempio lavorazioni della cera, restauro modelli ceroplastici, allestimenti teatrali. In questi mestieri si caratterizzano sia attività più propriamente tradizionali, antiche, superate dalle tecniche moderne ed ormai soltanto più attività di "testimonianza", sia lavorazioni dove si rende necessaria la creatività applicata al saper fare manuale. Queste curiose e modernissime professioni caratterizzano l'artigianato artistico non solo come un fenomeno da salvare, ma come una vitale attività economica da incentivare perché, nell'abbinare alla radicata tradizione la capacità di innovare, ha saputo trovare nuove vie per proporsi al mercato.

Con D.G.R. n. 15 –1126 del 17 ottobre 2005 è stato approvato il Disciplinare di Produzione del settore “Altre attività dell’Artigianato Artistico”. Dal 27 ottobre 2005 le imprese del settore possono inoltrare le domande per ottenere il riconoscimento di Eccellenza Artigiana.