San Luigi “Nutrizione e riabilitazione nei pazienti affetti da fibrosi polmonare idiopatica”

Data notizia

Il progetto NUT-RIA IPF vede la collaborazione tra pneumologi, nutrizionisti e fisiatri. Sarà presentato presso l'AOU San Luigi Gonzaga Polo Biologico il 10 dicembre 2019 alle ore 15.00

Il progetto prevede incontri educazionali periodici e interventi mirati ai pazienti con problematiche specifiche. 

 

La fibrosi polmonare idiopatica

La fibrosi polmonare idiopatica (IPF - Idiopatic pulmonary fibrosis) è una malattia polmonare cronica e progressiva che colpisce prevalentemente soggetti maschi, fumatori o ex fumatori tra i 50 e i 75 anni con una sopravvivenza media di 4 anni dalla diagnosi e un impatto negativo sulla capacità funzionale dell’individuo e sulla sua qualità di vita.

Sono disponibili due farmaci ad attività antifibrotica, pirfenidone e nintedanib, efficaci nel trattamento della patologia, ma con effetti collaterali non trascurabili in particolare sullo stato nutrizionale causando spesso inappetenza e perdita di peso.

Proprio per venire incontro alle esigenze quotidiane dei pazienti e per rispondere ai loro bisogni è nata l’idea di affiancare alla terapia medica la terapia nutrizionale e riabilitativa

Presso il centro Interstiziopatie e Malattie Rare del Polmone sono trattati, al momento, circa 160 pazienti con IPF.

Il progetto sarà presentato presso l'AOU San Luigi Gonzaga Polo Biologico il 10 dicembre 2019 alle ore 15.00