Salute alimentare: Piemonte istituisce tavolo di consultazione

Creato il
09 Agosto 2019

L'Assessore Regionale alla Sanità, Luigi Icardi: "sulla sicurezza alimentare c'è bisogno di un collegamento continuo e preventivo con l'intera filiera"

Su proposta dell’assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi, oggi la Giunta del Piemonte ha dato il via libera all’istituzione del Tavolo di consultazione “Il cibo è salute”, in materia di prevenzione, sicurezza e qualità alimentare.

L’iniziativa, nata d’intesa con l’Assessorato regionale all’Agricoltura, chiamerà a raccolta i rappresentanti delle Organizzazioni sindacali di categoria, dell’Industria agroalimentare, del Commercio, dell’Artigianato, dei Laboratori pubblici di controllo, degli Enti e delle Fondazioni interessate, oltre che singoli specialisti individuati di volta in volta, in una sorta di assemblea degli Stati generali della salute agroalimentare.

Le problematiche della sicurezza alimentare – osserva l’assessore Icardi - rivestono un’importanza prioritaria nella qualità della vita dei cittadini e riguardano l’intera filiera alimentare, dalla produzione al controllo della salubrità del cibo, in cui sono direttamente coinvolti agricoltori, soggetti della trasformazione dei prodotti agroalimentari, responsabili e operatori del Servizio sanitario, dell’Agricoltura e della tutela ambientale della Regione.

Occorre ragionare tutti insieme sulla molteplicità delle normative europee, nazionali e regionali che riguardano la filiera agroalimentare e che spesso generano difformità interpretative, con conseguenti ritardi e contenziosi in buona parte evitabili attraverso una migliore consultazione preventiva tra le parti.

In più, è necessario contrastare i facili allarmismi e le notizie distorte sui prodotti alimentari e sulla loro sicurezza che finiscono per causare danni materiali e d’immagine devastanti.