S. Andrea di Vercelli: vicino il traguardo del riconoscimento "ospedale amico dei bambini"

Creato il
05 Marzo 2019

Il punto nascita prosegue la strada per ottenere il riconoscimento ufficiale dell’UNICEF: vincolo fondamentale la promozione dell'allattamento materno

Grazie al sostegno fornito in questi mesi dal Rotary Club S. Andrea di Vercelli, che ha scelto di investire in questo ambizioso progetto fornendo un contributo di 12.000 euro, il punto nascita prosegue la strada per ottenere il riconoscimento ufficiale dell’UNICEF come “Ospedale amico dei bambini”.

Il contributo economico è richiesto da UNICEF per supportare le spese di accompagnamento lungo questo percorso che prevede per tutte le strutture che intendono intraprenderlo requisiti e standard ben precisi, specie nell’adozione di buone pratiche che comprendono il rispetto del codice internazionale sulla Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno.

L’iniziativa - chiamata “Insieme per l’Allattamento: Ospedali&Comunità Amici dei Bambini uniti per la protezione, promozione e sostegno dell’allattamento materno”  - fa parte di quei programmi internazionali che aiutano i servizi sanitari a migliorare le pratiche assistenziali rendendo protagonisti i genitori e sostenendoli nelle scelte per l’alimentazione e la cura dei propri bambini.

La Baby Friendly Hospital Iniziative – BFHI (progetto per gli ospedali amici dei bambini) nasce nel 1992 per la promozione e l’incoraggiamento dell’allattamento materno, raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come forma di alimentazione esclusiva fino al compimento del sesto mese di vita. Un latte da considerare di prima scelta, anche dopo l’introduzione di alimenti complementari, fino ai due anni di età, o comunque fino a quando madre e bambino lo desiderino. Dal Lancio della BFHI sono più di 20.000 gli ospedali, in 140 paesi nel mondo, ad aver ottenuto tale riconoscimento.

Il punto nascita di Vercelli ha già superato la prima fase di valutazione lo scorso 11 giugno, entro l’autunno del 2019 è previsto il secondo step per poi arrivare al 2020 in cui si punta a raggiungere il traguardo.

In Piemonte attualmente solo il punto nascita di Verbania ha ottenuto questo riconoscimento. Vercelli potrebbe essere il prossimo.