Concordata la procedura per la costruzione del Parco della Salute di Torino

Creato il
03 Ottobre 2019

L’assessore regionale alla Sanità Icardi "Garantiremo la massima trasparenza, non ci saranno ritardi"
Il Presidente della Regione, Cirio "Ottimo risultato, salvaguardate le procedure di gara in corso"

La giornata di oggi è stata estremamente positiva per la Sanità piemontese. Ringrazio il ministro della Salute Roberto Speranza, il presidente di ANAC Raffaele Cantone, i tecnici ministeriali e di ANAC per la fattiva collaborazione. Sono state concordate le modalità per il proseguimento delle opere di edilizia sanitaria indispensabili che la Città di Torino attende da anni. In particolare, è stato definitivamente appurato come, nella fase attuale della gara in corso, non sia più possibile procedere all’attivazione del dibattito pubblico, pena ripartire daccapo con il progetto e la gara. I contenuti della parte conclusiva dell’ultima nota ANAC circa il Parco della Salute e della Scienza di Torino sono stati ribaditi dal presidente Raffaele Cantone nella giornata di approfondimento sui temi della Trasparenza, tenutasi a Torino il giorno 1 ottobre 2019. Oggi è stata quindi concordata una procedura tecnica di assoluta trasparenza, che non inficia la gara in corso e non comporterà ulteriori ritardi nella costruzione di un’opera così importante per la Sanità Piemontese e la Città di Torino. Le attuali eccellenze sanitarie presenti non saranno disperse, come numerosi operatori della sanità ormai temevano, ma rilanciate attraverso il superamento delle attuali strutture ormai obsolete dal punto di vista impiantistico strutturale. Ho assicurato che l’attività della Regione e dell’Ospedale proseguirà nella massima trasparenza e celerità

Così l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, al termine dell’incontro oggi a Roma con i funzionari dell’Autorità nazionale anticorruzione, in merito ai nodi procedurali sull’appalto del Parco della Salute di Torino.

Il Governatore della Regione Alberto Cirio dichiara:

Ringrazio le autorità per la disponibilità al dialogo e mi complimento con l’assessore per essere riuscito ad individuare la soluzione tecnica percorribile per salvare le procedure di gara in corso, nel rispetto di tutte le norme e salvaguardare, al tempo stesso, la trasparenza che è uno dei punti chiave della nostra attività di Governo